/ Politica

Politica | 31 maggio 2019, 08:19

Senarega (Lega) su Rixi: "Siamo del tutto convinti dell'innocenza del nostro segretario"

Il commento del capogruppo leghista in Regione dopo la condanna di Edoardo Rixi a 3 anni e 5 mesi e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici

Senarega (Lega) su Rixi: "Siamo del tutto convinti dell'innocenza del nostro segretario"

“Siamo del tutto convinti dell’innocenza del nostro segretario nazionale Edoardo Rixi, persona seria, competente e perbene, che ha sempre agito e ha svolto correttamente la sua attività politica per il bene dei genovesi, dei liguri e degli italiani, come dimostrato in tanti anni di proficuo lavoro per la nostra comunità  -basti ricordare, tra le altre cose, la cosiddetta Legge per Genova che da sola vale un miliardo di euro - ", dichiara il capogruppo della Lega in Regione Franco Senarega dopo la condanna in primo grado dell'ormai ex viceministro genovese per "Spese pazze".

"Peraltro, ricordiamo che ai sensi della ‘Legge Severino’ i parlamentari in carica non sono affatto sospesi di diritto in caso di condanna non definitiva, ma possono legittimamente continuare il mandato a loro affidato dagli elettori, alla Camera o al Senato, fino alla conclusione della legislatura".

"Per quanto riguarda l’onorevole Edoardo Rixi, che a seguito della sentenza di primo grado di oggi e in conformità alla sua correttezza istituzionale da sempre dimostrata, ha subito deciso di rimettere le sue deleghe di viceministro al vicepremier Matteo Salvini, Genova e la Liguria perderanno una figura essenziale al Governo per le infrastrutture, il lavoro e lo sviluppo del nostro territorio".

E conclude: "Tuttavia, contiamo sul fatto che il nostro segretario nazionale, nominato immediatamente da Matteo Salvini responsabile alle Infrastrutture e Trasporti della Lega, riuscirà senz’altro a dare un notevole contributo per il futuro della Liguria e dell’Italia”.


Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium