/ Politica

Politica | 27 novembre 2019, 08:23

Pd su chiusura officina ferroviaria di Brignole: "Decisione assurda"

Lunardon, Lodi e Pandolfo: "Il sindaco Bucci e la Regione Liguria non hanno fatto nulla per evitare questa chiusura"

Pd su chiusura officina ferroviaria di Brignole: "Decisione assurda"

"Genova perderà l’officina ferroviaria di Brignole. Lo comunicano i sindacati con una nota unitaria. Il sindaco Bucci e la Regione Liguria non hanno fatto nulla per evitare questa chiusura. Anzi il primo cittadino si era detto d’accordo con la decisione di Trenitalia, sostenendo che l’officina sarebbe stata d’intralcio con la nuova fermata della metropolitana di Terralba.

Tutto falso. L’amministrazione comunale precedente di centrosinistra, infatti, aveva stipulato un protocollo d’intesa proprio per garantire la convivenza tra l’officina e la nuova fermata della metro. Quindi sarebbe stato possibile salvare questo fondamentale sito manutentivo. Adesso, invece, dopo la chiusura di quelle di Trasta, Rivarolo e Terralba Genova perde anche la sua ultima officina ferroviaria a Brignole.

È assurdo che un capoluogo di Regione, con un nodo ferroviario importante come quello genovese, non possa più contare su questa risorsa. La Regione Liguria e il Comune di Genova a guida centrodestra si sono rivelati ancora una volta disastrosi. Ci auguriamo che Regione e Comune abbiano un sussulto di dignità e fermino questa vergogna", così in una nota stampa Giovanni Lunardon, capogruppo Pd in Regione Liguria, Cristina Lodi, capogruppo Pd Comune di Genova e Alberto Pandolfo, segretario Pd Genova.

 

 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium