/ Attualità

Attualità | 21 maggio 2020, 18:48

Davide Ghiglione: "Voltino di via San Quirico, oltre il danno la beffa!"

Il capogruppo “Chiamami Genova – Putti Sindaco” nel Municipio Valpolcevera: "La chiusura della strada comporta pesanti conseguenze sul traffico della vallata e sugli spostamenti quotidiani di chi abita nella zona"

Davide Ghiglione: "Voltino di via San Quirico, oltre il danno la beffa!"

"Lo scorso anno avevamo segnalato più volte la chiusura del “voltino” ferroviario di via San Quirico all’altezza del ponte Barbieri, sulla strada dei Giovi tra Bolzaneto e Pontedecimo, sponda sinistra del Polcevera, a causa di diversi allagamenti - scrive in una nota stampa Davide Ghiglione, capogruppo “Chiamami Genova – Putti Sindaco” nel Municipio Valpolcevera -. La chiusura della strada comporta pesanti conseguenze sul traffico della vallata e sugli spostamenti quotidiani di chi abita nella zona per questo abbiamo richiesto maggiore attenzione al Comune di Genova supportati dal Presidente del V Municipio Federico Romeo".

"Ricordiamo che in caso di chiusura della strada oltre al mezzo privato ai residenti di San Quirico, non rimane altro che il treno delle 06:55 e 07:36 per dirigersi verso il centro cittadino, ma più volte abbiamo evidenziato l’assurdità di una stazione in cui la maggior parte dei treni non si fermano - aggiunge Ghiglione -. Ad inizio anno si era concordato con il Comune di Genova un percorso in cui la cittadinanza dovesse essere coinvolta attraverso assemblee informative che purtroppo non si sono potute tenere anche a causa dell’emergenza legata al covid19, e per le ovvie problematiche legate alla quarantena, in questo periodo i lavori hanno proceduto a rilento. Il risultato è stato che solamente ieri in tarda serata abbiamo appreso, ed anche la cittadinanza, della chiusura di quel tratto di Via San Quirico dalle 21 di questa sera, 21.05.2020 alle 24:00 del 07.08.2020; come se non bastasse il servizio telegram che avevamo invocato, e che nei mesi scorsi ha funzionato bene, questa mattina ha informato erroneamente di una chiusura dalle 21 di oggi alle 06 di domani, quindi rettificato dopo diverse ore. Oltre il danno, la beffa!".

"Ovviamente non contestiamo il merito dei lavori, che sono necessari, mai il metodo: dove esistono cittadini di serie A e di serie B, di ponti che devono essere portati avanti ad ogni costo alle vallate invece dimenticate, da “modelli Genova” che vanno presi ad esempio a “modelli San Quirico” che non esistono - conclude Ghiglione -. Riteniamo che un commento sull’accaduto del Comune di Genova e dell’assessorato competente sia doveroso per un cittadinanza che rimane in attesa di risposte, a tal propostio inoltrermo un’interrogazione in sede municipale".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium