/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2020, 15:02

Dal 20 luglio torna a Genova ‘Gezmataz festival’, la manifestazione dedicata alla musica jazz [FOTO]

Una settimana di concerti e prime assolute tra palazzo Ducale e Porto Antico con artisti di fama internazionale e contaminazioni di musica elettronica

Dal 20 luglio torna a Genova ‘Gezmataz festival’, la manifestazione dedicata alla musica jazz [FOTO]

Dal 20 al 26 luglio torna a Genova ‘Gezmataz festival’, manifestazione dedicata alla musica jazz giunta alla 17^ edizione che quest’anno avrà luogo tra palazzo Ducale e piazza delle Feste al Porto Antico: nato nel 2004 su iniziativa dell’associazione Gezmataz e diretto dal musicista Marco Tindiglia, ogni anno porta nel capoluogo ligure il meglio della scena jazz nazionale e internazionale.

Nonostante le limitazioni dovute all’emergenza sanitaria che hanno costretto gli organizzatori a rinunciare ad una grande parte del programma costituita dai workshop, la manifestazione torna con una settimana di concerti e prime assolute e con grandi novità come la contaminazione tra jazz e musica elettronica grazie alla collaborazione con il festival ‘Electropark’ organizzato dall’associazione Fovergreen.

“Le restrizioni dovute all’emergenza – spiega Tindiglia – ci hanno costretto a rescindere contratti già attivati a livello internazionale e a modificare la tipologia del festival il cui fulcro, il workshop, per quest'anno non potrà avere luogo, abbiamo così dovuto reinventare il festival che però non perde la sua anima e anche quest’anno ospita alcuni dei migliori artisti sulla scena nazionale, molti dei quali di respiro internazionale”.

“Avremo – precisa Tindiglia – tre anteprime assolute: i Motus Laevus, Ralph Towner (foto di Paolo Soriani) e Unknown, un progetto in cui sarò protagonista insieme ai musicisti Gianluca Petrella, Furio Di Castri e Michele Rabbia e in cui ci lasceremo affascinare dalle suggestioni dell’elettronica. Saranno con noi anche Rita Marcotulli, una delle artiste jazz più influenti in Italia, e la giovane promessa del jazz Tommaso Perazzo che presenterà sul palco il disco d’esordio. Anche quest’anno proponiamo un cartellone vario e di qualità composto anche da giovani musicisti e unione tra generi diversi per attirare un pubblico ancora più ampio. Sempre per andare incontro al pubblico abbiamo abbassato il costo del biglietto che quest’anno sarà di 10 euro per ciascun appuntamento, ad eccezione dei primi due concerti a palazzo Ducale che saranno invece ad ingresso gratuito”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium