Cronaca | 11 luglio 2020, 14:04

Arrestato mentre stava trascinando la fidanzata verso il balcone stringendole le mani al collo

L’uomo s’era presentato ubriaco in una pizzeria di via Trento a Genova chiedendo una birra

Arrestato mentre stava trascinando la fidanzata verso il balcone stringendole le mani al collo

I poliziotti hanno arrestato un 44enne, pregiudicato per tentato omicidio, minacce e resistenza a pubblico ufficiale, denunciandolo altresì per oltraggio e danneggiamento: l’uomo s’era presentato ubriaco in una pizzeria di via Trento a Genova chiedendo insistentemente una birra, al netto rifiuto del gestore è andato su tutte le furie cominciando a colpire gli arredi del locale con calci e pugni e spintonando tutti coloro che cercavano di fermarlo, per poi allontanarsi poco prima dell’arrivo della polizia.

Gli agenti hanno appreso da un avventore che l’uomo da qualche tempo frequenta una donna che risiede in uno stabile attiguo alla pizzeria e, sospettando che questa potesse essere in pericolo, hanno raggiunto l’appartamento per evitare un epilogo drammatico, infatti dal portone si sentivano le grida della donna che invocava aiuto.

All’interno dell’abitazione completamente a soqquadro hanno trovato il 44enne mentre stava trascinando la fidanzata, ferita al viso e alla testa, verso il parapetto del balcone stringendole con forza le mani al collo; approfittando della sorpresa dell’uomo che non si aspettava l’arrivo dei poliziotti hanno messo in salvo la donna in evidente stato di shock; l’uomo durante l’arresto ha reagito con violenza anche nei confronti degli agenti colpendoli e minacciandoli di morte.

Redazione

Leggi tutte le notizie di LAST TRAIN HOME - DIARIO DI UN PENDOLARE ›

Last Train Home - Diario di un Pendolare

Mi chiamo Andrea Di Cesare, sono nato a Genova, dove vivo, anche se dal 2002 lavoro a Milano e dal 2011 ho iniziato la mia esperienza di pendolare tra Genova e Milano viaggiando tutti i giorni lavorativi in treno sul quale trascorro mediamente tra le 3 e le 4 ore circa.

La vita del pendolare in Italia non è affatto semplice: viaggiare quotidianamente in treno per raggiungere il tuo posto di lavoro, peraltro con frequenti ritardi e disagi di varia natura, sottrae molto tempo alla giornata e spesso ti ritrovi a pensare a come potresti impiegare in modo più gratificante tutte quelle ore trascorse sul treno. E proprio le problematicità che caratterizzano il trasporto su rotaia dei pendolari in generale, e in particolare sulla tratta Genova-Milano, mi hanno portato ad accogliere, circa due anni fa, l’invito di un caro amico ad entrare, con il ruolo di portavoce, nel Comitato Pendolari “GenovaMilano-Newsletter”, convinto del fatto che difendere e tutelare i propri diritti di cittadino e di utente implica, nei limiti delle proprie possibilità, un impegno concreto.

 “Il Diario di un Pendolare” vuole essere un modo per raccontare, anche con un briciolo di piacevolezza, le esperienze di chi utilizza tutti i giorni il treno per recarsi al lavoro, offrendo al contempo spunti di riflessione su un fenomeno importante quale è quello del pendolarismo ferroviario.

Per qualunque domanda e segnalazione relative alle tematiche del pendolarismo sulla tratta Genova-Milano potete scrivere al seguente indirizzo mail: newsletter@genovamilano.it

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium