/ Cronaca

Cronaca | 26 settembre 2020, 15:02

In manette per un furto appena commesso, ma viene denunciato per un altro colpo messo a segno il giorno prima

I poliziotti sono intervenuti presso il centro commerciale "L'Aquilone" su segnalazione del personale di sicurezza, che aveva sorpreso il ladro mentre provava a portarsi via merce non pagata

In manette per un furto appena commesso, ma viene denunciato per un altro colpo messo a segno il giorno prima

Genova - La polizia ha arrestato un 40enne genovese per furto aggravato, denunciandolo anche per un altro furto aggravato in concorso con un 32enne genovese, commesso il giorno prima.

Ieri pomeriggio le volanti del Commissariato Cornigliano sono state inviate in via San Quirico poiché un vigilante di un negozio di calzature sito all’interno del centro commerciale “L’aquilone” stava inseguendo a distanza il 40enne, che poco prima aveva rubato un paio di scarpe. Nonostante fosse ben conosciuto dai dipendenti per aver perpetrato altri furti, l’uomo era riuscito a fuggire.

Le volanti, seguendo le indicazioni dell’inseguitore, sono riusciti a rintracciare il ladro, che nel frattempo aveva gettato le sue scarpe nel fiume per indossare quelle nuove fiammanti appena sottratte. Da una breve indagine è emerso che l’uomo, pluripregiudicato e con a carico un avviso orale del Questore di Genova, era stato visto rubare il giorno prima nello stesso esercizio ben 5 paia di scarpe insieme ad un complice.

Complice che, ignaro dell’arresto dell’amico, è entrato di nuovo nel negozio per dargli manforte, proprio mentre gli agenti erano all’interno per ricostruire i fatti. Vistosi riconosciuto, ha tentato la fuga, ma i poliziotti lo hanno fermato e pizzicato con un tronchesino in acciaio ed un coltellino svizzero nel marsupio. Oltre che per furto in concorso è stato denunciato anche per porto d’armi od oggetti atti ad offendere.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium