/ Economia

Economia | 27 novembre 2020, 07:00

Avviare un negozio di sigarette elettroniche: ecco come fare

Le sigarette elettroniche sono state una delle novità rivoluzionarie che, negli scorsi anni, ha permesso ha tantissime persone di smettere di usare le sigarette e di passare ad una soluzione meno dannosa

Foto Lindsay Fox / Pixabay

Foto Lindsay Fox / Pixabay

Le sigarette elettroniche sono state una delle novità rivoluzionarie che, negli scorsi anni, ha permesso ha tantissime persone di smettere di usare le sigarette e di passare ad una soluzione meno dannosa. 

 

Nonostante le mille polemiche e le controversie che sono legate all’uso delle sigarette elettroniche, è indubbio oggi che, rispetto alle sigarette, esse comportino un certo abbattimento del rischio e dei danni connessi al fumo. Di conseguenza, sull’onda di questa novità, dal 2012 in poi sono sorti tantissimi negozi per sigarette elettroniche sia fisici che online. 

 

Il business delle sigarette elettroniche, di conseguenza, non può essere considerato una semplice ‘moda’ e chiunque abbia aperto un negozio online o fisico con uno studio accurato del settore lo può confermare.

 

Anche se la tassazione sempre più pesante ha portato, negli anni scorsi, ad una drastica riduzione dei negozi di sigarette elettroniche, ancora oggi questo può essere un business davvero interessante se aperto con cognizione di causa e diversificando. 

 

Per moltissimi ex fumatori, infatti, la e-cig è una soluzione economica e comoda che comporta meno danni per la salute. Le sigarette elettroniche sono quindi una soluzione per chi, anche non volendo più fumare, voglia utilizzare nicotina oppure voglia avere comunque il piacere dello svapo. 

 

Ma come si apre un negozio di sigarette elettroniche, quali sono i fatti da considerare, gli elementi burocratici, gli adempimenti e via dicendo? 

Quando si apre un negozio di ogni tipo ci sono alcuni elementi da considerare, vediamo insieme quali sono. 

Aprire un negozio di sigarette elettroniche: come si fa?

Ogni qualvolta che si intende aprire un negozio, come ci spiega Adriano, titolare di un negozio di sigarette elettroniche a Roma, è necessario effettuare una serie di accurate valutazioni. Esse si riferiscono alla città ed al luogo preciso nel quale si intende aprire il locale, agli adempimenti burocratici, agli investimenti economici che sono necessari sempre quando si vuole aprire un negozio. 

 

Per un negozio di sigarette elettroniche, in generale non è necessario trovare un locale troppo grande: un locale di 20-40 metri quadrati può essere sufficiente. Ciò che è veramente importante è scegliere con cura il luogo dove collocare il negozio di sigarette elettroniche.

 

Scegliete un luogo che non abbia una diretta concorrenza nei paraggi e possibilmente dopo un business plan che indichi che, nei dintorni, ci sono sufficienti clienti. 

 

Sarebbe meglio optare per un posto la cui insegna sia facilmente visibile dalla strada, dotato di parcheggio o di possibilità di parcheggio nei dintorni. 

 

Infine, una volta scelto il posto e scelta la formula (affitto o acquisto) del vostro negozio di sigarette elettroniche, dovete anche adempire a tutte le richieste burocratiche per l’apertura. La cosa migliore da fare è quella di recarsi nel comune per poter ottenere delle delucidazioni, in quanto spesso ci sono delle differenze dal punto di vista normativo fra comune e comune sui permessi da chiedere per aprire un negozio.

 

Questo vi permetterà di sapere quali sono le precise norme da rispettare, le tempistiche e via dicendo per aprire un negozio di sigarette elettroniche. 

 

In generale è necessario comunque aprire la partita IVA (in questo caso vi consigliamo di rivolgervi ad un commercialista per conoscere i precisi adempimenti di legge). 

 

Aprire un negozio di sigarette elettroniche, e questo vale per tutte le attività, richiede degli investimenti economici. 

Il tipo di investimento economico dipende dal tipo di città dove si apre il negozio, dalla grandezza e posizione del negozio, dalle pratiche burocratiche. Un investimento di 15-20 mila euro sarà quindi da tenere in considerazione, anche se un business plan ben fatto vi consentirà di capire quanto dovete spendere per realizzare il vostro sogno.

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium