/ Municipio Centro Ovest

In Breve

mercoledì 04 agosto
lunedì 02 agosto
domenica 01 agosto
sabato 31 luglio
venerdì 30 luglio
giovedì 29 luglio
mercoledì 28 luglio
lunedì 26 luglio
domenica 25 luglio

Municipio Centro Ovest | 09 maggio 2021, 15:10

Di Negro, è allarme per i bocconi avvelenati ai cani

Oltre alle segnalazioni formali, nel quartiere si sta spargendo voce di possibili azioni in sequenza. Le guardie zoofile: “Nel caso, chiamateci e non toccate niente. A volte un piccolo dettaglio può portare al rintraccio del colpevole”

Di Negro, è allarme per i bocconi avvelenati ai cani

Nella zona di Di Negro aleggia una certa preoccupazione per alcuni episodi di ritrovamento di bocconi avvelenati lungo strade e marciapiedi. Le voci in tal senso si stanno rincorrendo tanto che tra la popolazione, soprattutto tra i proprietari di cani, ci si sta già organizzando per creare gruppi di Whatsapp al fine di avvertire tutti tempestivamente in caso di ritrovamenti sospetti o accertati. Quel che è certo è che in ogni città, in ogni regione e in ogni paese c’è sempre qualcuno che mal sopporta la presenza dei cani (e i comportamenti scorretti dei padroni) e che per manifestarlo sceglie il più odioso dei ‘rimedi’, ovvero quello di indurre gli animali ad ingerire alimenti contenenti veleno piuttosto che viti o chiodi.

All’inizio dello scorso aprile era anche arrivata una chiamata alle guardie zoofile ambientali da via Bologna a San Teodoro dopo il rinvenimento di presunte esche avvelenate. “Quando accadono questi fatti - spiega la guardia zoofila Gian Lorenzo Termanini - si deve chiamare e attendere l’intervento sul posto, non toccare niente, non alterare lo stato dei luoghi, in modo che si possano attivare le dovute indagini. A volte un piccolo dettaglio può portare al rintraccio del colpevole di questi odiosi reati”.

Nella settimana precedente, una analoga segnalazione era stata presentata da una giovane coppia di genovesi che nella mattinata di mercoledì 7 aprile aveva trovato un limone pieno di chiodi (che poteva essere scambiato per un giocattolo dal loro cane) nel proprio giardino avvistandone un altro anche nei pressi del torrente al di sotto della propria casa. “Abbiamo trovato la ‘sorpresina’ questa mattina - hanno spiegato - prima di lasciare uscire Elliot, il nostro cane. Ricordo a tutti quelli che hanno cani nella nostra zona di fare molta attenzione. Stiamo andando a fare denuncia dai carabinieri avendone trovato uno proprio nel nostro giardino”.

“Anche a me è capitato di trovare una polpetta quasi certamente avvelenata in via Venezia - dice Annalisa, residente nella zona - Appena la ho notata, l’ho raccolta con un fazzoletto e buttata via. Purtroppo la civiltà non è un valore presente in tutti. Meno male che sia i cittadini che le forze dell’ordine prestano la massima attenzione sia alla prevenzione di questi comportamenti che al presidio del territorio”.

Alcuni consigli per chi dovesse ritrovarsi in questa spiacevole situazione: se pensate che il vostro cane abbia ingerito un boccone avvelenato, contattate immediatamente il veterinario. È importantissimo avere sempre con sé i numeri di telefono del veterinario e di eventuali cliniche per animali da contattare in caso di emergenza. Una volta contattato il veterinario, decidete se è il caso di far vomitare il cane somministrandogli dell’acqua calda molto salata o della chiara di uovo montata a neve. L’importante, in questi casi, è non somministrate il latte. Cercate inoltre di mantenere calmo il cane e di avvertire le guardie zoofile e chi di dovere.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium