/ Politica

Politica | 16 luglio 2021, 11:00

Anche a Genova si firma per il referendum sull'eutanasia legale, oltre 1600 raccolte lo scorso week end (foto)

L'obiettivo degli organizzatori è arrivare alle 500mila entro settembre. Il prossimo week end l'associazione Luca Coscioni sarà in via XX Settembre nei pressi di Kasanova, dalle 15 alle 19

Anche a Genova si firma per il referendum sull'eutanasia legale, oltre 1600 raccolte lo scorso week end (foto)

Anche a Genova, come in numerose città italiane si raccolgono le firme per il referendum sulla proposta di legge sull'eutanasia legale, già richiesta dalla Corte Costituzionale in seguito al caso di Marco Cappato, l'esponente radicale finito a processo per la morte di Fabio Antoniani, 'Dj Fabo', avvenuta in una clinica Svizzera il 27 febbraio 2017.

A Genova lo scorso week end sono state raccolte 1600 firme, che si sommano alle oltre 100mila a livello nazionale. L'obiettivo degli organizzatori è arrivare alle 500mila entro settembre. Il prossimo week end l'associazione Luca Coscioni sarà in via XX Settembre nei pressi di Kasanova, dalle 15 alle 19.

La Corte ha sottolineato il vulnus nella legislazione italiana, dichiarando costituzionalmente illegittima la norma penale che sanziona l’istigazione o aiuto al suicidio.

Nella sentenza sul caso 'Dj Fabo', la Corte scrive: “nella parte in cui non esclude la punibilità di chi, con le modalità previste dagli artt. 1 e 2 della Legge 22 dicembre 2017, n. 219 (Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento), ovvero, quanto ai fatti anteriori alla pubblicazione della presente sentenza nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, agevola l'esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di una persona tenuta in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetta da una patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche o psicologiche che ella reputa intollerabili, ma pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli, sempre che tali condizioni e le modalità di esecuzione siano state verificate da una struttura pubblica del servizio sanitario nazionale, previo parere del comitato etico territorialmente competente”.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium