/ Cronaca

Cronaca | 06 settembre 2021, 16:24

Covid, Bassetti: "Tanti cattivi maestri piangeranno per le conseguenze civili e penali"

Sulle cure: "Esistono già, come le monoclonali e il remdesivir, ma sarebbe meglio che i medici non le usassero, vaccinarsi è il miglior strumento per limitare l'impatto clinico della malattia"

Covid, Bassetti: "Tanti cattivi maestri piangeranno per le conseguenze civili e penali"

"Finito il briefing con tutto il team della Clinica Malattie Infettive. Situazione molto tranquilla per quanto riguarda il Covid: pochi ricoverati (7) e molte dimissioni negli ultimi due giorni (4)". A scriverlo, sulla propria pagina Instagram è il direttore del reparto di malattie infettive del San Martino di Genova Matteo Bassetti

"Anche in questo weekend - scrive Bassetti - abbiano avuto 4 nuovi ricoveri di 50-60enni non vaccinati, di cui uno intubato e trasferito in terapia intensiva. Questi sono i dati e i fatti. Questa ondata estiva sembra ormai stabilizzata e in via di risoluzione. Mi pare che quest'estate abbia dimostrato che tutti i vaccini fin qui approvati funzionano: proteggono parzialmente dalla infezione anche della Delta, riducono la durata del virus nelle nostre vie respiratorie (contagiosità) e evitano la progressione clinica verso la forma grave.


Questa è l'evidenza dei fatti: basta fare un giro qui con me nei reparti per vedere che il 95% dei pazienti Covid ricoverati sono non-vaccinati. Se immaginassimo tutti gli italiani vaccinati, il Covid diventerebbe un raffreddore di scarso impegno con l'eccezione di quel 5% di soggetti non responders, a cui a breve sarà proposta la terza dose. Sento tanto parlare di terapia che è però una cosa diversa dai vaccini. Noi utilizziamo i monoclonali (abbiamo trattato solo a Genova oltre 300 pazienti), il remdesivir e tutti gli antinfiammatori più adeguati e potenti. Ci sono, sappiamo usarli ma sarebbe meglio che i medici non li usassero, questo vorrebbe dire che l'utilizzo della prima rete di protezione ovvero i vaccini avrebbe funzionato. Vaccinarsi rimane il migliore strumento per limitare l'impatto clinico della malattia. 


Fatemi dire infine qualcosa sui no vax, presunti eroi delle folle, che sono i primi ad avere conflitti di interesse personali rappresentati da interessi di visibilità ed economici. Chi combatte con strumenti violenti, rappresentati dall'hackeraggio, dalle aggressioni verbali e fisiche, dovrebbe tutelare la salute del mondo? Attenzione sono solo cattivi e pericolosi maestri. La giustizia farà presto il suo corso e poi sono sicuro molti di loro piangeranno per le conseguenze civili e penali".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium