/ Politica

Politica | 14 settembre 2021, 19:44

Ordine del giorno per Gino Strada, il sindaco replica al M5S: “Fuori dal consiglio comunale per impegno istituzionale, avrei votato a favore”

Il sindaco non ci sta e replica al Movimento 5 Stelle

Ordine del giorno per Gino Strada, il sindaco replica al M5S: “Fuori dal consiglio comunale per impegno istituzionale, avrei votato a favore”

Il sindaco Marco Bucci replica al Movimento 5 Stelle che oggi pomeriggio lo ha accusato di non aver voluto votare la mozione che impegna la giunta a trovare una via o una piazza da dedicare a Gino Strada.

La mozione è passata con i voti della minoranza, di 'Vince Genova', mentre si sono astenuti i consiglieri della Lega e quelli di Fratelli d'Italia al momento del voto hanno lasciato l'aula. Lo stesso ha fatto Bucci, ma ora il sindaco spiega di essersi assentato per un impegno urgente e indifferibile.

“Non c’è stata da parte mia nessuna volontà - spiega Bucci - di lasciare l’aula durante la votazione dell’ordine del giorno che impegna sindaco e giunta all’intitolazione di una via o piazza della nostra città alla memoria di Gino Strada.

Mi sono dovuto assentare dal consiglio comunale, già precedentemente alla discussione di quel documento, per un incontro urgente, importante e indifferibile. Se fossi stato presente in aula avrei votato a favore dell’ordine del giorno, come peraltro possono testimoniare i capigruppo di maggioranza con i quali mi sono confrontato nella giornata di ieri.

Mi rammarica il metodo con il quale i consiglieri del Movimento Cinque Stelle cerchino ogni pretesto possibile per strumentalizzare qualsiasi situazione riguardi il sindaco. Saranno smentiti nei fatti quando inviteremo i suoi esponenti all'intitolazione di una piazza o strada a Genova. Usare la memoria di Gino Strada, uomo di pace, per seminare odio è davvero offensivo per i genovesi”.


C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium