/ Municipio Levante

Municipio Levante | 15 settembre 2021, 12:10

Torre Gropallo esempio avvilente, lettera al sindaco Bucci contro l'inerzia

Sull’antica torre della passeggiata di Nervi ancora tinta con i colori del Genoa, interviene Italia nostra: "L’imbrattamento mostrato in questa foto è stato perpetrato a danno di uno dei luoghi più celebri e suggestivi del paesaggio genovese"

Torre Gropallo esempio avvilente, lettera al sindaco Bucci contro l'inerzia

“Questo è un esempio dei più avvilenti di come l’assenza di cultura, di rispetto per la bellezza e di senso civico portino alcuni a deturpare l’ambiente stesso in cui vivono, degradandone l’armonia che tanto bene fa agli occhi e attraverso gli occhi allo spirito”.

Con questo impietoso post su Facebook, l’associazione ambientalista Italia Nostra ripropone un problema irrisolto: Torre Gropallo è ancora rossoblù. “L'imbrattamento mostrato in questa foto è stato perpetrato a danno di uno dei luoghi più celebri e suggestivi del paesaggio genovese, un’icona del romantico-pittoresco conosciuta e amata non solo dai genovesi ma da generazioni di turisti di tutto il mondo: la Torre Gropallo sulla passeggiata Anita Garibaldi di Nervi”.

Ripercorrendo la cronaca dei danni si spiega che il fatto “un reato, danneggiamento aggravato, è stato commesso il 23 aprile di quest’anno, e in cinque mesi nessuno ha provveduto a riparare il danno ripristinando le condizioni originali della torre”.

Per questo, Italia Nostra ha inviato nei giorni scorsi una lettera al sindaco del Comune di Genova, all’assessore competente e ad Aster per chiedere di adoperarsi con la massima urgenza per cancellare l’imbrattamento. “Riteniamo inspiegabile il protrarsi dell’inerzia che lascia in condizioni indecorose un bene pubblico di tale pregio paesaggistico, posto in un contesto di massima notorietà turistica come la passeggiata di Nervi”.

Prima della parentesi estiva, all’ultimo Consiglio Municipale IX Levante, il primo in presenza, tra i diversi punti all’ordine del giorno si è parlato di Torre Gropallo di Nervi, sulla passeggiata Anita Garibaldi, vandalizzata con la vernice rossa e blu, da alcuni tifosi genoani.

Il ripristino delle facciate di Torre Gropallo era oggetto dell’interrogazione presentata dal consigliere municipale capogruppo di ‘Cambiamo con Toti’, Nicholas Gandolfo. La torre è stata costruita nel ’500 e rappresenta un pezzo di storia del quartiere e della città stessa. Prima di essere ‘taggata come genoana’ la torre riportava una scritta in nero, ad opera di altri ignoti graffitari. Il presidente Francesco Carleo ha risposto che la Torre verrà ripristinata non appena l’area tecnica e la Sovrintendenza appronteranno e perizieranno il materiale da utilizzare per effettuare i lavori e che c’erano ancora le indagini in corso per individuare i colpevoli. Restava urgente il ripristino del monumento storico di Nervi, con l’approssimarsi degli eventi nerviesi, tra cui il Festival. Anticamente nota anche con il nome di ‘Torre del Fieno’ per via del fieno bagnato che veniva bruciato sulla parte superiore della torre per produrre fumo e segnalare pericoli, la torre ha preso il nome dal marchese Gaetano Gropallo, ideatore della famosa passeggiata genovese, che l'acquistò a metà del XIX secolo.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium