/ Politica

Politica | 14 gennaio 2022, 16:20

Peste suina, Piana attacca il parco del Beigua: "No a sterili polemiche"

L'assessore risponde alle dichiarazioni del Parco del Beigua

Peste suina, Piana attacca il parco del Beigua: "No a sterili polemiche"

Per il vicepresidente e assessore all'Agricoltura di Regione Liguria bisogna evitare sterili polemiche in merito ai divieti imposti per arginare la peste suina.

"Ho letto un post del Parco del Beigua - dice Piana - dove viene manifestata la posizione dell'Ente Parco proprio rispetto alla gravissima emergenza della peste suina che stiamo cercando di arginare e gestire nel modo più efficace, allo scopo di tutelare un importante settore dell'economia agroalimentare italiana".

Piana prosegue: "Stupisce moltissimo che il presidente di un Ente Parco affronti in maniera leggera, e banalizzando, un problema su cui stanno lavorando squadre di tecnici del Ministero della salute, veterinari esperti di epidemie animali e la Regione, al fine di contenere il più possibile i danni e di arginare l'epidemia. La Regione come sempre sta facendo la propria parte, in questo momento per la gestione emergenziale, ma anche sulla fase immediatamente successiva che ci auguriamo possa iniziare il prima possibile".

Il vicepresidente conclude: "Da un rappresentante di Ente regionale ci si aspetta non una presa di posizione limitata, ma la condivisione di strategie comuni a cominciare da come gestire un primo monitoraggio del territorio colpito. Invece si incontrano solo facili proclami all’indirizzo del Ministero della Salute e di tutti i soggetti istituzionali che stanno in questo momento facendo direttamente i conti con un problema di cui avremmo fatto volentieri a meno".

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium