/ Attualità

Attualità | 06 maggio 2022, 13:38

Nervi, Monica Rossi canta contro la violenza sulle donne

Concerto stasera al Porticciolo. Sul palco anche la voce narrante Fabio Massimo Amoroso, Andrea Sirianni alla chitarra acustica ed elettrica e Roberto Raneri al pianoforte

Nervi, Monica Rossi canta contro la violenza sulle donne

‘Ritornerai’. Questo il titolo dello spettacolo di Monica Rossi, venerdì 6 maggio alle 18,30 nel naturale teatro del Porticciolo di Nervi. È uno spettacolo dedicato a tutte le donne vittime di violenza e ai loro carnefici. Proprio ‘uno di loro’ sarà la voce narrante della storia. Questo spettacolo musicale e teatrale che tratta l’argomento femminicidio, vede sul palco: una voce, una chitarra, un pianoforte e una voce narrante, che portano in viaggio gli spettatori, tra i grandi classici della canzone, con arrangiamenti eleganti e raffinati.

Interpretano ‘Ritornerai’: la cantante Monica Rossi; la voce narrante Fabio Massimo Amoroso; Andrea Sirianni alla chitarra acustica ed elettrica e Roberto Raneri al pianoforte. Monica Rossi, cantante e musicista del gruppo ‘Monica Rossi Project’, spiega che con le restrizioni dovute al Covid, l’aumento esponenziale delle violenze contro le donne, le ha fatto nascere l’idea di creare un progetto musicale che racconti il femminicidio. In questo progetto sono invitati sul palco, presentatori, associazioni contro la violenza sulle donne, criminologi, avvocati, psicoterapeuti, creando una situazione di musica e cultura.

“Questo progetto è intitolato ‘Ritornerai’. È una canzone che si presenta sotto forma di un dialogo interiore in un uomo, che è probabilmente appena stato lasciato dalla sua donna, e che continua con orgoglio a illudersi che lei ritornerà, pentendosi e accettando le sue condizioni. Ma il significato di questo bolero ossessivo che caratterizza il pezzo di Lauzi, lo abbiamo voluto vedere sottolineando il carattere seduttivo e disturbante di un amore malato, di un uomo mentalmente disturbato, che dopo aver ucciso la sua donna, si crea un film, immaginando che lei senz’altro ritornerà da lui accettando le sue condizioni”.

La canzone ‘Ritornerai’ è stata scelta come il fil rouge di questo racconto. “Questo progetto musicale ha lo scopo di non mettere le donne contro gli uomini, ma insieme di combattere per eliminare la violenza e la differenza di genere, inserendolo anche all’interno delle scuole”.

È un viaggio tra i grandi cantautori e cantautrici della storia della musica italiana, che emoziona il pubblico. “È un percorso tra le emozioni del primo incontro, l’amore che nasce per caso, la speranza di una stabilità, per scivolare poi nel profondo della paura, della brutalità e della violenza e della vigliaccheria delle persone che non vogliono vedere o ascoltare quello che succede all’interno di una famiglia”.

Monica Rossi, voce, pianoforte e tastiera, ha iniziato a suonare ad orecchio all’età di 6 anni per poi andare a scuola di musica a 11 anni. Dopo pochi anni ha formato un gruppo di 7 elementi dove si è esibita in alcune regioni d’Italia. È compositrice iscritta alla Siae. Ha ottenuto un diploma come musico-terapeuta e partecipato a manifestazioni e a diversi festival nazionali e internazionali come compositrice di brani originali, soprattutto per bambini, classificandosi sempre ai primi posti. Ha inciso a Londra un suo cd di cover e suonato con diversi gruppi nell’ambito genovese.

Negli ultimi anni ha collaborato suonando e cantando nel gruppo dei ‘Zena Singers Band’. Suona e canta con i ‘Plastic Onion Band’, gruppo che fa tributo a John Lennon e ai Beatles. Attualmente collabora anche a un progetto musicale con il noto chitarrista Armando Corsi.

Roberto Raneri ha studiato violino al Conservatorio Paganini con il maestro Renato De Barbieri, pertanto la sua formazione è classica. Negli anni ’70 e ’80 si è avvicinato alla musica pop rock suonando con vari artisti e formando gruppi musicali  Negli anni ’90 incontra alcuni dei più grandi musicisti del panorama genovese come Giorgio Usai e Nico di Palo. Ha suonato 10 anni nel locale la Vaschetta precedentemente di proprietà di Pucci dei ‘Trilli’ con il quale ha suonato alcuni anni. Negli ultimi anni ha suonato con una delle donne più rappresentative della musica jazz, Federica Tassinari, e ha creato con lei un coro di musica gospel.

Il chitarrista Andrea Sirianni ha collaborato e collabora con diverse band: ‘Last Train’, (country rock) dal 2008 a oggi, suona chitarra elettrica, acustica e banjo. Collabora con Monica Rossi, accompagnandola con chitarra acustica ed elettrica in brani cantautoriali e pop. Dal 2017 al 2018 ha suonato con i ‘Foto di Gruppo’. Esperienze in formazioni: bluegrass, banjo, musica irlandese, chitarra acustica. Fa composizione di brani strumentali di chitarra acustica in fase di pubblicazione presso l’etichetta ‘Klubhouse’: è alunno di corso avanzato di chitarra elettrica presso ‘Lizard Accademie’. Lo spettacolo ha la durata di un’ora.

 

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium