/ Attualità

Attualità | 17 maggio 2022, 19:07

Voltri, parte una campagna di crowdfunding per un nuovo volto del Teatro del Ponente

Secondo i promotori, “E' necessario ripensare l’accesso in un’ottica nuova, visibile e architettonicamente integrata alla piazza, anche questa molto vissuta da tutta la cittadinanza, e senza dimenticare la vicinanza al mare e alla passeggiata Roberto Bruzzone”

Voltri, parte una campagna di crowdfunding per un nuovo volto del Teatro del Ponente

Una campagna di crowdfunding, ovvero una raccolta fondi popolare, per ridisegnare completamente il look del Teatro del Ponente di Voltri, l’unico teatro pienamente operativo di tutto il Ponente genovese. L’iniziativa è partita in questi giorni e la cifra iniziale da raggiungere è di cinquemila euro.

La proposta sta girando sui social e parte direttamente dalla Fondazione Luzzati - Teatro della Tosse, che gestisce la sala, insieme al board del Teatro del Ponente, un gruppo eterogeneo di persone che riunisce singoli cittadini, come gli writers Giuliogol Centanaro e Drina A12, ma anche associazioni e realtà sportive come Anpi Voltri, Pro Loco Voltri, Respiro Danza Asd e Ponente che balla.

“Vorremmo - dicono i promotori della campagna - che il teatro diventasse più visibile, tornando alla sua centralità nella vita culturale del Ponente di Genova. Per questo, abbiamo ideato un progetto partecipato, da realizzare con quelle stesse mani che il teatro lo hanno fatto nascere, chiamando la comunità a contribuire attivamente alla creazione di quello che sarà il nuovo affaccio del teatro sulla piazza e sulla città”.

Nelle intenzioni dei cittadini si ritiene importante che “il progetto parli del teatro, della sua storia, del suo legame con la città e che abbia la forza narrativa di esprimere quanto ancora ha da dare alla città stessa. È necessario ripensare l’accesso in un’ottica nuova, visibile e architettonicamente integrata alla piazza, anche questa molto vissuta da tutta la cittadinanza, e senza dimenticare la vicinanza al mare e alla passeggiata Roberto Bruzzone. Ci accompagneranno gli architetti professionisti dello Studio Ilab”.

I promotori invitano tutti “a esprimersi con diversi strumenti: potrete proporre visioni per il nuovo portale d’ingresso, semplicemente disegnando uno schizzo a penna rossa su una cartolina che rappresenta il teatro, oppure decidere di aiutarci a realizzare il progetto con le vostre mani. Per realizzarlo servono i fondi per pagare il materiale per la struttura, oltre a persone che abbiano voglia di partecipare. Useremo il denaro raccolto per dare un nuovo volto all’ingresso del Teatro del Ponente, mettendolo in dialogo con la piazza. Sarà un progetto artigianale, quasi sartoriale perché cucito su misura per il teatro e integrato alla piazza. Verrà realizzato grazie alla collaborazione tra un gruppo di giovani architetti e i cittadini che vorranno partecipare alla costruzione. Quindi, per prima cosa, pagheremo i professionisti che ci aiutano a progettare e a fare in modo che il portale duri nel tempo e sia bellissimo. Compreremo i materiali e saranno quanto più naturali possibile. Le tecniche costruttive saranno semplici per coinvolgere anche la comunità nella realizzazione dei lavori. Consolideremo il Teatro del Ponente come luogo di riferimento del quartiere, senza dimenticare che un nuovo ingresso del teatro renderà più visibile anche l’accesso alla Biblioteca Rosanna Benzi, con il quale condivide il capannone che lo ospita, un luogo frequentato e da valorizzare per chi abita il Municipio VII”.

Chi aderirà alla campagna di crowdfunding potrà ottenere delle ricompense: “Per esprimere la nostra riconoscenza a chi decide di sostenerci economicamente, anche con una piccola cifra, abbiamo individuato alcune ricompense messe a disposizione da artisti, associazioni ed enti del territorio. Tra queste ci saranno disegni originali di Drina A12 e di Maurizio Mantero, biglietti per assistere allo spettacolo estivo del Teatro della Tosse messo in scena a Villa Duchessa di Galliera o della stagione 2022/2023 del Teatro del Ponente, visite guidate a questo meraviglioso parco storico, lezioni di danza, pilates, yoga, tai chi presso la palestra Respiro Danza o lezioni di recitazione al Teatro del Ponente, ritratti fotografici realizzati dalla fotografa Caterina Bruzzone e, per finire in bellezza, le mitiche focaccette cucinate dalla Pro Loco Voltri. Tutti i donatori potranno avere un ruolo attivo nella costruzione del portale e i più generosi vedranno impresso il proprio nome sulla struttura”.

Per aderire, occorre visitare questa pagina: https://www.produzionidalbasso.com/project/affaccio-a-ponente-un-nuovo-volto-per-il-teatro-del-ponente/.

 

Alberto Bruzzone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium