/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2022, 17:01

Difesa del suolo, al via il bando per la progettazione esecutiva dello scolmatore dei torrenti San Siro e Maagistato di Santa Margherita

Il bando scadrà il 2 settembre e la progettazione dovrà essere elaborata in 180 giorno

Difesa del suolo, al via il bando per la progettazione esecutiva dello scolmatore dei torrenti San Siro e Maagistato di Santa Margherita

E' stato pubblicato il bando relativo alla gara di affidamento del servizio di progettazione esecutiva per la realizzazione del canale scolmatore dei torrenti San Siro e Magistrato nel Comune di Santa Margherita Ligure.

Il bando scade il 2 settembre, data entro la quale i professionisti potranno presentare le loro offerte, che saranno poi valutate entro fine ottobre.

La progettazione dovrà essere elaborata in 180 giorni. 

Il progetto prevede la realizzazione di uno scolmatore atto a raccogliere e convogliare parte sostanziale delle portate di piena dei torrenti San Siro e Magistrato per affrontare il problema della ridotta capacità idraulica dei corsi d’acqua che interessano il centro storico di Santa Margherita Ligure.

Il canale scolmatore in galleria seguirà un tracciato di circa 2,4 km che attraverserà tutto l’abitato cittadino, sarà suddiviso in due tratti a differente pendenza e intercetterà le opere di presa del torrente San Siro a monte dei campi sportivi e del torrente Magistrato a monte del cimitero per successivo scarico a mare.

“Tra le grandi opere infrastrutturali di difesa del suolo della Liguria su cui stiamo lavorando, questa è certamente tra le prioritarie, sia per il valore in sé dell’intervento, sia perché la sua realizzazione consentirà di eliminare la zona rossa in città – spiegano il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Protezione civile Giacomo Giampedrone – Ora siamo arrivati a uno snodo sulla strada dell’intervento che si sta concretizzando sempre di più grazie all’ottimo lavoro di squadra svolto tra Regione Liguria, Provveditorato alle Opere Pubbliche e Comune di Santa Margherita che, tutti insieme, sono riusciti a trasformare un’ipotesi in realtà”. L’importo complessivo per la realizzazione di tale opera è stimato in circa 33 milioni di euro. Al momento l’opera ha ottenuto l’anticipazione del finanziamento della progettazione esecutiva, pari a 621.148,50 euro, da parte del Ministero per la Transizione ecologica. Il finanziamento in questione sarà gestito dal Presidente della Regione in qualità di Commissario di Governo per il contrasto del dissesto idrogeologico insieme al Comune di Santa Margherita Ligure. 

A proposito, il Sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni e del Vicesindaco con delega alla Protezione Civile Emanuele Cozzio spiegano: "L’affidamento della progettazione esecutiva è un passaggio fondamentale dopo il quale si proseguirà verso la gara di affidamento e quindi l’inizio dei lavori per la realizzazione del canale scolmatore, che azzererà il rischio esondazioni in zona rossa e darà nuove prospettive di sviluppo a Santa Margherita Ligure. 

Un'opera prioritaria per la Regione Liguria e per la nostra città su cui abbiamo lavorato e continueremo a lavorare quotidianamente. 

Come accaduto per il rifacimento e potenziamento del porto a difesa della città dopo la mareggiata del 2018, lo stesso metodo di lavoro, ormai rodato, ci consentirà di realizzare il canale scolmatore.

Per questo siamo molto grati a Regione Liguria nelle persone del Presidente Toti e dell'assessore Giampedrone, al Provveditorato delle Opere Pubbliche e agli Uffici comunali e regionali per il complesso lavoro svolto, ma soprattutto per quello che continueremo a svolgere insieme nei prossimi anni.

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium