/ Politica

Politica | 29 novembre 2022, 15:39

Pillola anticoncezionale gratis, Gratarola: “Valuteremo se sarà possibile sostenere una misura di questo tipo”

L’assessore regionale alla Sanità lascia uno spiraglio aperto sulla proposta delle opposizioni

Pillola anticoncezionale gratis, Gratarola: “Valuteremo se sarà possibile sostenere una misura di questo tipo”

Oggi in Consiglio Regionale si è discusso sulla possibilità di rendere gratuità la pillola anticoncezionale sotto i 25 anni d’età.

Una proposta lanciata con una mozione in aula del consigliere regionale Gianni Pastorino (Linea Condivisa) e seguita da ordini del giorno di Selena Candia (lista Sansa) e del Partito Democratico.

La discussione politica non si è veramente aperta in Consiglio Regionale, la questione infatti arriverà sul tavolo della commissione competente, ma l’assessore regionale alla Sanità Angelo Gratarola ha lasciato uno spiraglio aperto:

“Tramite Alisa sappiamo che c’è un percorso tecncio-scientifico che è stato avviato dall’Agenzia Italiana per il Farmaco. Si sta valutando per la rimborsabilità nazionale dei contraccettivi orali.

Noi faremo una verifica per capire qual è lo stato di avanzamento di tale istruttoria. Se l’istruttoria fosse partita, a livello regionale dovremmo fare una valutazione sulla consistenza regionale, in sostanza calcolarne il peso e vedere se c’è la possibilità di sostenere dal punto di vista economico una misura di questo tipo.

La contraccezione farmacologica è, tra i metodi anticoncezionali, lo strumento più efficace. Anche per quanto riguarda gli effetti collaterali sono minimi se pensate alla numerosità delle donne che assumono nel mondo la contraccezione orale. I contraccettivi di ultima generazione hanno effetti collaterale estremamente più bassi.

Da un lato dunque monitoriamo l’iter dell’Aifa e dall’altra parte dobbiamo fare una pesatura a livello regionale per verificare se la Regione sarà in grado di essere autonoma nella fascia d’età sotto i 35 anni”.

Marco Garibaldi


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium