/ Politica

Politica | 17 gennaio 2023, 14:13

Sanità, servizio 118, si va verso la Centrale unica del Levante, Muzio (FI): "Soluzione soddisfacente"

Il capogruppo di Forza Italia in Regione: “Dall’assessore Gratarola una risposta seria e realistica. Dal PD soltanto demagogia”

Sanità, servizio 118, si va verso la Centrale unica del Levante, Muzio (FI): "Soluzione soddisfacente"

“Nel quadro del riordino del servizio 118 sul territorio regionale, previsto dalla normativa nazionale che impone la presenza di una Centrale almeno ogni 600 mila abitanti, ho accolto positivamente quanto dichiarato quest’oggi in Consiglio regionale dall’assessore alla Sanità Angelo Gratarola che, rispondendo ad una mia Interrogazione sul tema, ha confermato la possibile creazione di una Centrale unica del Levante ligure, con sede baricentrica tra il Tigullio e La Spezia. Tale soluzione, che sarà formalizzata nel nuovo Piano sociosanitario regionale, è di gran lunga preferibile all’accorpamento della Centrale della ASL4 con quella di Genova: quest’ultima andrebbe in tal caso a coprire un bacino d’utenza pari a oltre la metà della popolazione ligure. La Centrale unica del Levante potrà inoltre garantire sia la qualità del servizio per i cittadini del Tigullio sia le professionalità maturate in questi anni”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia e membro della Commissione Sanità.

“Ribadisco – prosegue Muzio – che il passaggio da 5 a 3 Centrali del 118 in Liguria è un atto dovuto per legge e che quindi occorre trovare soluzioni concrete e praticabili che non penalizzino i territori. Fare demagogia e chiedere l’impossibile, come il Partito Democratico, è facile. Difficile lavorare per mettere in atto ciò che è possibile e ragionevole”.

“La creazione di una Centrale unica del Levante ligure - sottolinea ancora il capogruppo di Forza Italia - darebbe vita ad un polo con un bacino d’utenza di circa 350/400 mila persone che diventano quasi il doppio nei periodi di maggiore afflusso turistico. Inoltre consentirebbe di avere sempre attivo personale con conoscenze e competenze relative sia al Tigullio che alla provincia della Spezia”.

“In sede di discussione del nuovo Piano sociosanitario regionale mi batterò affinché tale ipotesi diventi realtà, avendo cura di garantire la qualità del servizio e di tutelare le professionalità presenti. Come sede della nuova Centrale del Levante un’ipotesi praticabile potrebbe essere quella di Brugnato, che presenta caratteristiche adeguate non solo sul piano logistico”, conclude Muzio. 

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium