/ Sport

Sport | 26 novembre 2023, 17:29

Altra doccia gelata nel recupero, Monterisi stende il Genoa: al 94' il Frosinone fa 2-1

Apre i giochi Soulé con la collaborazione di un erroraccio di Martinez, la risposta di Malinovskyi a stretto giro di posta. A tempo quasi scaduto il difensore beffa i rossoblù

Altra doccia gelata nel recupero, Monterisi stende il Genoa: al 94' il Frosinone fa 2-1

Immagine di repertorio (foto di Gabriele Siri)

Errare è umano, perseverare è diabolico, in questo caso quasi ingenuo. Torna così a casa da una trasferta con l'ennesima doccia fredda dell'anno il Genoa, ancora una volta a mani completamente vuote dopo la visita a una delle squadra considerate alla portata.

Mettendoci pure tutti gli alibi del caso - e le cinque assenze per infortunio specialmente in attacco (elenco al quale ora, a gara in corso, si è aggiunto anche Strootman) sono tutt'altro che bazzecole - dallo Stirpe il Grifone se ne va raccogliendo letteralmente l'acqua del mare con le mani: dopo una prova complessivamente buona nell'arco dei novanta minuti, i padroni di casa aspettano il momento giusto, che spesso coincide con gli ultimi dieci minuti di partita quando di mezzo c'è il Vecchio Balordo, e si approfittano di una "zona Cesarini" sempre più da incubo per i genovesi. 

A dispetto di una ripresa decisamente più frizzante, il grosso della cronaca arriva nel primo tempo. Da subito il Grifone, non avendo numericamente grandi soluzioni offensive, ci prova con l'atteggiamento aggressivo a pungere, ma la freddezza sottoporta di Puscas (pari a quella che si trova in pieno deserto del Sahara) fa sì che la prima palla buona del match sia sparacchiata debolmente dall'attaccante rumeno verso Turati (5').

La rete del vantaggio gialloblù arriva quasi come un fulmine a ciel sereno, con un tiro tutt'altro che irresistibile di Soulé su palla recuperata da Oyono, con Martinez tutt'altro che impeccabile (34'). Nemmeno il tempo di gustarsi il vantaggio, che è Malinovskyi a trovare il primo centro stagionale con una gran botta, questa si, da fuori area (38').

Ci prova insistenza a costruire il gioco fin dalla propria area la squadra di Di Francesco, il Grifone alza la pressione e potrebbe addirittura andare in vantaggio negli spogliatoi, ma ancora una volta Puscas in area è tutt'altro che micidiale calciando a lato (45'). Anche l'ucraino avrebbe quasi la palla per raddoppiare sia a inizio ripresa, quand'è Thorsby ad anticiparlo calciando però malamente a lato (57'), e poi quando l'incrocio dei pali gli dice di no direttamente da calcio di punizione (67').

L'equilibrio resta precario fino alla fine, i tecnici provano a spostarlo al proprio vantaggio coi cambi: Di Francesco con qualche arma rodata in più come Caso, che offre a Martinez la seconda opportunità di rivincita (83') con la seconda parata dopo quella su Ibrahimovic (47'), Brescianini e Kaio Jorge; Gilardino, oltre a un Messias ancora tutto da scoprire in rossoblù, dando quell'annunciata chance a chi finora ha giocato meno come Hefti e Galdames.

Da qui nasce il patatrac: una squadra con qualcuno un po' sulle gambe ma che fino a quel momento aveva retto il campo anche meritando ai punti, si perde in se stessa, ed è il meno atteso dei subentranti, il difensore Monterisi, a regalare ai ciociari tutti i tre punti lanciando i suoi verso un tranquillissimo decimo posto e avvicinando il Genoa, ancora a 14 punti, un po' più alle zone caldissime della classifica.

IL TABELLINO

FROSINONE-GENOA 2-1
Reti: 34' Soulé (F), 38' Malinovskyi (G), 94' Monterisi (F)

Frosinone (4-2-3-1): Turati; Oyono, Okoli, Romagnoli, Marchizza (69' Monterisi); Bourabia (61' Brescianini), Berrenechea; Soulé, Reinier (80' Gelli), Ibrahimovic (62' Caso); Cheddira (80' Kaio Jorge).
A disposizione: Frattali, Cerofolini; Baez, Lulic, Cuni, Garritano, Kvernadze, Lusuardi.
Allenatore: E. Di Francesco 

Genoa (3-5-2): Martinez; Vogliacco (88' Vasquez), De Winter, Dragusin; Sabelli, Strootman (45' pt Thorsby), Badelj (88' Hefti), Frendrup, Haps (88' Galdames); Malinovskyi (80' Messias), Puscas.
A disposizione: Leali, Sommariva; Martin, Kutlu, Matturro, Fini, Papadopoulos, Galdames.
Allenatore: A. Gilardino

Arbitro: Zufferli di Udine

Mattia Pastorino


Sei un tifoso? Ti occupi di un club di tifosi? Sei un appassionato di calcio?
Contattaci: daremo spazio ai tuoi pareri, umori e commenti sul Genoa. Scrivi a redazione@lavocedigenova.it

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium