/ Innovazione

Innovazione | 29 gennaio 2024, 10:13

Spettacolo, comunicazione e nuovi media: nasce la maturità sperimentale in quattro anni all’Istituto Gaslini Meucci

Il percorso “Servizi culturali e dello spettacolo” sarà attivo dal prossimo anno scolastico: si tratta dell’unica proposta in Liguria attiva nel progetto di sperimentazione tra gli istituti tecnici e professionali

Spettacolo, comunicazione e nuovi media: nasce la maturità sperimentale in quattro anni all’Istituto Gaslini Meucci

Il diploma si prende in quattro anni: questa la novità introdotta dall’IPSIS Gaslini Meucci  di Genova, che a partire dall’anno scolastico 2024/2025 introdurrà il nuovo percorso scolastico quadriennale “Servizi culturali e dello spettacolo”. 

Si tratta dell’unico Istituto di Istruzione Superiore a rappresentare la Liguria sul territorio nazionale nel Piano Nazionale di sperimentazione che coinvolge gli istituti tecnici e professionali, avente l’obiettivo di allineare i curricula degli istituti tecnici e professionali alla domanda di competenze che proviene dal tessuto produttivo del Paese. 

“La vera innovazione consiste nel ridisegnare i curricula mirando a rafforzare le competenze linguistiche, storiche, matematiche e scientifiche e la connessione al tessuto socioeconomico del territorio di riferimento - spiega la direzione dell’Istituto professionale -. Nel percorso di studi verranno favorite la laboratorialità e l’innovazione, valorizzando una didattica per competenze, prevedendo meccanismi di continuità degli apprendimenti con i percorsi dell’istruzione terziaria nei settori tecnologici, sia degli ITS Academy che dell’Università e prevedendo a livello regionale o interregionale accordi, denominati «Patti educativi 4.0», per l’integrazione e la condivisione delle risorse professionali, logistiche e strumentali tra gli istituti tecnici, le imprese, gli enti di formazione accreditati dalle Regioni, gli ITS Academy, le università e i centri di ricerca valorizzando i poli tecnico-professionali e i patti educativi di comunità”. 

Il lancio del nuovo indirizzo è un’opportunità, fortemente voluta dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria con il Direttore Antimo Ponticello e accolta dal Dirigente Scolastico Gabriele Baroni, per andare incontro alle esigenze e alle richieste provenienti dal territorio e al bisogno di favorire l’implementazione delle competenze per rispondere in maniera puntuale alle esigenze del mercato del lavoro. 

I ragazzi che sceglieranno di intraprendere il nuovo percorso di studi avranno la possibilità, una volta conseguito il diploma, di entrare nel mondo del lavoro in qualità di professionisti nei ruoli tecnici dei settori della cinematografia, radio, televisione e fotografia, della comunicazione multimediale, come per esempio operatore audio, videomaker, assistente di produzione, operatore luci. Non solo, potranno ambire ai profili di social media manager e di esperti in comunicazione aziendale, della produzione web oltre che ai diversi ruoli finalizzati all’organizzazione degli spettacoli dal vivo e ogni altro evento di divulgazione culturale. Se lo deciderà, lo studente potrà proseguire il percorso di formazione presso gli ITS o intraprendere gli studi universitari.

 L’istituto ha stipulato accordi di partenariato con Genova Liguria Film Commission, ITS-ICT Accademia Digitale Liguria, Isforcoop per offrire una proposta di studio altamente formativa. 

C.O.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium