/ Sanità

Sanità | 26 marzo 2024, 12:33

Taglio dei fondi PNRR per la sicurezza sismica degli ospedali, la Liguria rischia di perdere 35 milioni di euro

Il Governo ha stralciato il finanziamento da 1.2 miliardi, Gratarola: “Dopo Pasqua incontreremo i ministri Schillaci e Fitto”

Taglio dei fondi PNRR per la sicurezza sismica degli ospedali, la Liguria rischia di perdere 35 milioni di euro

La Liguria rischia di perdere circa 35 milioni di euro (per la precisione 34.824.460) destinati alla sicurezza sismica degli ospedali. È quanto emerge dalla relazione dell’assessore regionale alla Sanità, Angelo Gratarola, in merito allo stralcio da parte del Governo di 1.2 miliardi di euro dai fondi PNRR destinati all’adeguamento sismico delle strutture ospedaliere nazionali. I fondi, nello specifico, sarebbero da destinare a edifici ospedalieri dell'IRCCS Policlinico San Martino, dell'istituto Giannina Gaslini, di Asl 3, Asl 4 e Asl 5 e all'adeguamento alle norme in materia di costruzioni in area sismica.

Gratarola ha risposto alle interrogazioni presentate in merito dai consiglieri Luca Garibaldi (PD - Articolo Uno) Fabio Tosi e Paolo Ugolini (M5S).

C’è un’asimmetria regionale, ci sono Regioni più avanti e Regioni più indietro - ha riferito l’assessore regionale alla Sanità - ci siamo trovati in commissione salute il 12 marzo, la posizione è di chiedere al Governo l’abrogazione del comma 13 dell’articolo 1 del decreto 19 che prevede lo spostamento dei 1.2 miliardi, che per Regione Liguria cubano circa 35 milioni, e di inserire la somma sull’articolo 20 che ha regole di ingaggio diverse e temi diversi. Abbiamo chiesto ai ministri Orazio Schillaci e Raffaele Fitto, entrambi hanno capito che cosa c’era dietro alle nostre rimostranze e hanno dato il massimo impegno per ascoltare una Regione alla volta. I due ministri hanno dato la disponibilità a sentirci dopo Pasqua, Regione per Regione. Mi auguro che nelle prossime interlocuzioni possano uscire pareri positivi per Regione Liguria”.

Pietro Zampedroni


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium