/ Politica

Politica | 15 maggio 2024, 14:29

Sestri Levante, proposta di Claudio Muzio per ridurre code e rallentamenti in via Sara

Con una mozione il consigliere comunale di “Sestri per tutti” chiede la regolazione sul giallo lampeggiante, dalle 7.30 alle 8.30 dei giorni feriali, del semaforo al bivio per Contrada Pestella

Sestri Levante, proposta di Claudio Muzio per ridurre code e rallentamenti in via Sara

Con una mozione depositata quest’oggi, il consigliere comunale di Sestri Levante Claudio Muzio chiede alla Giunta di mettere in campo quanto prima provvedimenti finalizzati ad ottenere, in via Sara, una migliore fluidità del traffico veicolare proveniente da Casarza Ligure. In particolare, il consigliere di “Sestri per tutti – dal mare alle frazioni” propone, in via sperimentale, una diversa gestione dell’impianto semaforico all’altezza del bivio per Contrada Pestella, con regolazione sul giallo lampeggiante dalle ore 7.30 alle ore 8.30 dei giorni feriali, mantenendo la possibilità di attivazione a chiamata del segnale rosso per l’attraversamento pedonale.

“Quello delle code e dei rallentamenti in via Sara dichiara Muzio – è un problema annoso, che si è sviluppato e progressivamente aggravato nel tempo: tutto ha inizio nei primi anni 2000, quando le Amministrazioni comunali di Sestri e Casarza decidono che la variante all’allora SP523 non debba proseguire il suo previsto percorso diritto verso l’autostrada, ma si reinnesti sulla strada principale, al confine tra i due Comuni, con la discussa rotatoria inaugurata poi nel 2009”.

“Le criticità – prosegue il consigliere comunale – aumentano nel 2014 quando, poche centinaia di metri oltre la rotatoria, viene ristretta la carreggiata di via Sara in zona Pipaia alla confluenza con via Bruno Primi, e infine nel 2020 dopo la demolizione, per motivi di sicurezza idrogeologica, del ponte di collegamento tra via Sara e Contrada Pestella, gravemente danneggiato dagli eventi meteorologici dell’autunno precedente”.

“Nel corso degli anni – sottolinea ancora Muzio - vi sono state diverse interlocuzioni tra i due Comuni, in occasione delle quali sono state prospettate diverse ipotesi finalizzate a mitigare i disagi, ma purtroppo non si è giunti a nulla di concreto”.

“Credo sia giunto il momento di agire con un primo provvedimento che possa portare alla riduzione delle criticità, a vantaggio non soltanto dei tanti pendolari che quotidianamente si trovano a dover affrontare code e rallentamenti, ma anche della complessiva vivibilità e salubrità della zona interessata, come peraltro previsto dal programma di mandato 2023-2028, nel quale viene messo nero su bianco che, nel quadro della revisione generale della viabilità, si interverrà ‘appena possibile su alcune specifiche criticità’, tra le quali vengono esplicitamente citate l’area della Pestella e i sistemi semaforici di via Sara”, conclude il consigliere di “Sestri per tutti – dal mare alle frazioni”.


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium