/ Attualità

Attualità | 09 giugno 2024, 14:02

L'estate si fa attendere, proseguono i lavori di Aster per preparare le spiagge urbane

A Voltri è stata riaperta a metà la passeggiata, oggetto di lunghi interventi dopo i danni delle mareggiate invernali

L'estate si fa attendere, proseguono i lavori di Aster per preparare le spiagge urbane

L'estate si fa attendere e con lei, a due settimane di distanza dall'avvio ufficiale di stagione, anche il termine dei ripristini della passeggiata di Voltri, oggetto di lunghi interventi dopo i danni delle mareggiate invernali che avevano scoperchiato la passerella in legno rendendo impraticabile il passaggio. Cantiere e transenne sono state tolte in parte nelle ultime ore, sabato doveva essere il primo giorni di ritorno alla normalità sul lungomare. Ma all'appello mancano ancora parte dei ripristini.

"Dopo mesi di ispezioni, lavori di riparazione, manutenzione e messa in sicurezza si riapre la passeggiata di Voltri, in linea con il crono-programma e in tempo per l’imminente stagione balneare - aveva annunciato via social il presidente del municipio Ponente, Guido Barbazza - Contestualmente è stata effettuata la ri-profilazione della spiaggia, che appare ora in tutta la sua bellezza, per una più ampia ed agevole fruizione".

Spiaggia liberata da tronchi d'albero e legname, sì: niente più detriti accumulati e depositati dal mare invernale sul fianco della costa genovese, l'arenile è stato ripulito e dopo i ripascimenti è pronto.

Ma la passeggiata resta aperta a metà. Dalla biblioteca al capolinea dell'uno, per la verità, lasciando fuori tutta l'area ancora transennata di fronte alla nuova piscina che, annunciata come terminata, in realtà è ancora circondata dai lavori in corso.

L'area dove hanno operato le squadre di Aster, insieme a quelle del Municipio, è ben visibile dal colore delle travi in legno nuove appena avvitate là dove il mare aveva scavato voragini rendendo il percorso inaccessibile.

Da piazza Gaggero all'altezza del capolinea di Amt ora il tratto è riaperto, con ancora il nastro rosso accatastato sui lati che era servito per sigillare l'accesso. Un paio di varchi sono stati ripristinati, tra una transenna e l'altra, per arrivare al mare, in particolare nell'area della 'spiaggia dei bambini' dove la prossima settimana arriveranno già i primi gruppi per le attività.

Su due accessi per disabili, solo uno è aperto: l'altro, proprio di fronte alla Asd Pescatori Sant'Erasmo, è ancora chiuso. Transennato lo scivolo per un problema risolvibile, uno scoglio trascinato più in basso dalla furia del mare, che rende 'troppo laboriosa' una gettata di sabbia e una riapertura. Almeno per il momento.

Manca invece tutta la parte a levante, dove "i lavori sono andati avanti in settimana - spiegano i soci della Sant'Erasmo - ma non sono ancora finiti. Transennata la porzione che va dalla piazza del teatro del Ponente fino al municipio, dove ad ora tutto è rimasto fermo all'ultima mareggiata, con la passerella sprofondata e inaccessibile".

Una corsa contro il tempo per arrivare al completamento dei ripristini in orario con i primi assalti allo spiaggione di Voltri dove ora, solo per ragioni meteo, sono ancora in pochi gli avventurieri che si stendono al sole, le poche volte in cui in questa primavera qualche raggio si è fatto vedere.

"Finché non faranno opere a mare - racconta Raffaella, socia del club dei pescatori e volontaria da una vita - alla prima mareggiata saremo nelle stesse condizioni".

"Di fianco al bar (ndr: chiuso) c'erano i bagni pubblici - sottolinea anche Nico, che si premura di controllare la sicurezza delle travi e quando può si occupa di piccole manutenzioni nel tratto di passeggiata di competenza della società - c'erano i bagni pubblici. Le docce le hanno ripristinate, quelli no. E non hanno ancora portato i bidoni della spazzatura".

La spiaggia divorata dalle mareggiate è tornata utilizzabile, invece: la sabbia spianata, le ruspe si sono spostate verso Levante, l'area più colpita dai danni.

Stando al municipio quel tratto verso Pra' della passeggiata rimarrà ancora chiuso, in attesa di essere completamente ricostruito l'affaccio al mare, anche se "sono stati comunque realizzati varchi per i vari e gli alaggi delle barche delle associazioni della nautica da diporto e della pesca sportiva", come sottolinea il presidente Barbazza che annuncia come nelle prossime settimane si andrà avanti con le valutazioni tecniche per l’impostazione della progettazione della nuova passeggiata, e poi da lì con il suo prolungamento già annunciato per la pista ciclopedonale in direzione di Arenzano. Mentre Voltri aspetta, un po' come Godot, il completamento dei lavori sul suo lungomare in tempo per l'estate. Quella del 2024.

Valentina Carosini

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium