/ Cultura

Cultura | 31 agosto 2019, 10:15

Il SempreVerdi Festival torna a raccontare l'amore per Genova da parte di Giuseppe Verdi

Oltre ad appuntamenti tradizionali come concerti e conferenze con relatori illustri sono in programma laboratori musicali per bambini, un cooking show musicale, lezioni di canto aperte al pubblico con un vocal coach specializzato per spiegare lo “strumento voce”, una freestyle battle a partire dai libretti verdiani e molto altro

Il SempreVerdi Festival torna a raccontare l'amore per Genova da parte di Giuseppe Verdi

Dopo il successo della prima edizione (Genova, ottobre 2018) che già si avvaleva del patrocinio di MIBAC, Regione Liguria, Comune di Genova e di numerose collaborazioni, SempreVerdi Festival torna a raccontare l'amore per Genova da parte di Giuseppe Verdi che vi ha abitato, in inverno, per ben 40 anni.

L'idea di Luisa Costi (Direttore artistico del Festival) ha lo scopo di ampliare il pubblico della musica classica, mostrare il lato pop dell’opera lirica e renderla appetibile anche ad una platea giovane e non specializzata, nonché promuovere la città di Genova tramite una serie di eventi dislocati nel cuore della città. La proposta 2019 è multidisciplinare e il programma completo sarà presto disponibile sul sito www.sempreverdifestival.it.

Oltre ad appuntamenti tradizionali quali concerti e conferenze con relatori illustri come Giuseppe Martini dell’Istituto Nazionale di Studi Verdiani, il musicologo Massimo Arduino, il costumista Gianluca Falaschi, Maurizio Roi, Sovrintendente del Teatro Carlo Felice e Gianna Schelotto, saggista e nota psicoterapeuta, sono in programma laboratori musicali per bambini a cura dell’Associazione OperaLand, un cooking show musicale con il regista Gianmaria Aliverta, lezioni di canto aperte al pubblico con un vocal coach specializzato per spiegare lo “strumento voce”, una freestyle battle a partire dai libretti verdiani e molto altro.

Tra i solisti ci sarà il soprano Serena Gamberoni. Il Festival prende il via in ottobre (mese di nascita di Giuseppe Verdi) con la SINGIN'100, in Piazza San Lorenzo, concerto da record che coinvolgerà 100 cantanti lirici, di ogni età e livello con l'ensemble Archi all'Opera del Teatro Carlo Felice diretti da Beatrice Venezi, enfant prodige della musica classica ormai stella acclamata in tutto il mondo. Sul sito della rassegna è già attivo il bando per essere tra i 100 protagonisti dell'evento. Tutto il Festival avrà una ricaduta mediatica nazionale e valorizzerà il territorio ligure mostrando un nuovo volto della città di Genova, ancora in gran parte da scoprire e promuovere: Genova città verdiana. La ricerca degli sponsor è ancora aperta.

Ad oggi i partner del Festival sono MOG – Mercato Orientale Genovese, Mutua Sanitaria Cesare Pozzo Liguria, Teatro Carlo Felice, Voce all'Opera, Storti sas, Associazione culturale Sintesi (media partner). Un altro modo per sostenere il Festival è quello di associarsi: allo scopo di dare cadenza annuale alla rassegna e di promuovere sempre di più la musica di Verdi e l'opera, è nata quest'anno l'Associazione culturale SempreVerdi Festival.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium