/ Cronaca

Cronaca | 21 settembre 2019, 16:00

Occupazione abusiva: sgomberati immobili a San Quirico

Il quartiere, composto dai cinque civici di via Lungo Polcevera (2, 4, 6,14 e 16) e da uno situato in via San Quirico (84 A), è oggetto di un radicato fenomeno di occupazioni abusive

Occupazione abusiva: sgomberati immobili a San Quirico

Prosegue con successo l’azione dell’amministrazione comunale per  contrastare il fenomeno dell’occupazione abusiva degli alloggi appartenenti al patrimonio civico.

 

Si sta concludendo infatti in questi giorni la prima fase delle operazioni di recupero degli immobili situati nel quartiere di Lungo Polcevera/San Quirico, a Pontedecimo. Il quartiere, composto dai cinque civici di via Lungo Polcevera  (2, 4, 6,14 e 16) e da uno situato in via San Quirico (84 A), è oggetto di un radicato fenomeno di occupazioni abusive.

 

Lo sforzo congiunto delle strutture comunali, dalla Polizia locale-reparto polizia giudiziaria agli uffici Politiche della casa e Uffici tecnici, ha consentito il recupero completo – appartamenti e parti comuni – del civico 84 A di San Quirico, nel quale soltanto 4 alloggi su 16 risultavano assegnati regolarmente. I nuovi alloggi sono stati assegnati ad esponenti delle forze dell’ordine, anche a tutela  del territorio.

 

L’azione è ora spostata sul civico 2 di via Lungo Polcevera con l’impegno a continuare sulla strada appena iniziata.  

 

"Sono davvero lieto che, dopo anni di abbandono e trascuratezza, il patrimonio abitativo comunale di quest'area venga progressivamente riportato al decoro ed alle condizioni di sicurezza consone al rispetto delle persone che vi abitano – dichiara l’assessore alle Politiche della casa e housing sociale Pietro Piciocchi –. Ringrazio le forze dell'ordine, la cui presenza contribuisce in modo decisivo al senso di sicurezza degli abitanti e al benessere del quartiere tutto. La piena fruizione degli alloggi comunali resta un obiettivo prioritario di questa Amministrazione".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium