/ Eventi

Eventi | 04 ottobre 2018, 15:32

Lo showcooking di Marco Visciola per il RistorExpo di Genova

Spiega lo chef Marco Visciola: "RistorExpo è per davvero una grande opportunità dal punto di vista della crescita personale Un’ottima occasione per confrontarsi con i grandi chef e far vedere all’Italia intera quanto la nostra Liguria sia all’avanguardia in cucina e in sala"

Lo showcooking di Marco Visciola per il RistorExpo di Genova

Il mare è il nostro punto di partenza. Il territorio ci regala i profumi, i colori e i sapori. L’istinto e la passione creano l’idea”. Parola di Marco Visciola, 30 anni compiuti da poco è uno degli chef più talentuosi e interessanti che il panorama genovese, ligure e italiano possano proporre.

Un lupo di mare della cucina, legato allo sciabordio delle onde e al profumo della salsedine, approda ai moli di RistorExpo – dal 14 al 17 ottobre all’interno del Padiglione Jean Nouvel della Fiera di Genova – con uno show cooking tracciato sulla rotta del territorio e dell’innovazione.

“Le mie Radici” il nome di uno dei piatti in dimostrazione. Lavorazioni esclusive con il gin prodotto dalla distillazione delle olive taggiasche oppure gli spaghetti al cocktail Martini; lo sgombro. Tutto quello che si possa identificare con la tradizione della cucina genovese, ligure.

I ricordi di infanzia sono la sua ispirazione, i profumi della domenica a casa dei nonni le muse ispiratrici. “Quando cucino ripenso a quegli istanti precisi, bene impressi nella mia mente – sorride Marco Visciola – I gusti della tradizione, chiaramente adattati al cambiamento dei tempi ma senza sconvolgimenti”.

Marco nasce a Bogliasco e si avvicina alla cucina in modo completamente autonomo. Inizia grazie al nonno e attraverso la frequentazione delle tavole liguri più sincere e genuine, arriva a una versione gourmet. Oggi è al timone del Marin, al secondo piano di Eataly Genova, dove gestisce sia la proposta fine dining sia i menù delle diverse postazioni tematiche sviluppate lungo lo spazio espositivo. La sua filosofia abbraccia il miglio zero con il pescato del giorno – direttamente dalla cooperativa di Camogli – o con le verdure stagionali e piccole chicche regionali sempre disponibili. Una cucina ligure semplice ed elegante che il tocco gentile dello chef riesce a vestire di leggerezza e avanguardia. Il servizio è rilassato e attento. La carta dei vini spazia tra grandi nomi e piccole scoperte liguri in un bel mix che è in grado di soddisfare palati ed esigenze diverse.

“RistorExpo è per davvero una grande opportunità dal punto di vista della crescita personale – spiega Marco Visciola – Un’ottima occasione per confrontarsi con i grandi Chef e far vedere all’Italia intera quanto la nostra Liguria sia all’avanguardia in cucina e in sala. Ci sono tanti professionisti che esprimono qualità a ogni servizio, a ogni piatto. Non posso fare altro che ringraziare RistroExpo e Confcommercio per avere dato a me la possibilità di partecipare a un evento di portata nazionale e di aver offerto a questa Città il ritorno sul grande palcoscenico non solo della ristorazione – settore Ho.Re.Ca e non – ma degli eventi fieristici”.

RG

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium