/ Cronaca

Cronaca | 06 aprile 2020, 15:33

I municipi vogliono essere al servizio della comunità genovese per tutelare i più deboli e indifesi

I presidenti: "Ma la Giunta comunale inspiegabilmente non ci ha coinvolto nell'organizzazione della procedura per utilizzare i tre milioni di euro giunti da Roma"

I municipi vogliono essere al servizio della comunità genovese per tutelare i più deboli e indifesi

“Pochi giorni dopo l'esplosione dell'emergenza covid-19 i municipi – scrivono i presidenti – hanno portato all'attenzione della Giunta comunale la grave ed incalzante problematica delle emergenti nuove povertà che si andavano a sommare alle già presenti criticità del territorio: a seguito del decreto col quale il governo nazionale ha inteso sostenere economicamente quest’emergenza il Comune di Genova ha ricevuto circa tre milioni di euro”.

“Ma la Giunta comunale – proseguono – inspiegabilmente non ha coinvolto i municipi nell'organizzazione della procedura per utilizzare tali fondi: la proposta dei presidenti municipali sosteneva infatti la necessità di attivare almeno nove punti front office con altrettanti recapiti telefonici, di modo che fosse più capillare possibile l'offerta d’assistenza ai cittadini, in particolar modo a quelli appartenenti alle fasce più deboli, e non certo per garantire un sistema clientelare o corporativo come affermato da alcuni consiglieri comunali di maggioranza in seno alla commissione preposta”.

“Riteniamo che non aver consultato i territori – concludono – né aver colto le proposte provenienti da essi, possa rendere questo servizio insufficiente a soddisfare le esigenze della comunità in sofferenza; negando di fatto ai municipi la possibilità di collaborare in maniera fattiva, viene meno la vocazione per la quale sono stati costituiti, ossia quella d’essere l'istituzione più prossima ai cittadini e quindi elemento fondamentale in una realtà policentrica come quella di Genova”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium