/ Attualità

Attualità | 07 febbraio 2021, 14:00

Gilberto Govi e il Museo biblioteca dell’attore: un altro tesoro nascosto di Genova (FOTO)

Oltre un chilometro di scaffalature all’interno che conservano circa 43.000 volumi

Gilberto Govi e il Museo biblioteca dell’attore: un altro tesoro nascosto di Genova (FOTO)

Agli ultimi piani di via del Seminario 10 a Genova si trova una particolare biblioteca che è anche un museo, Mba, Museo biblioteca dell’attore: entrando nella sala di consultazione si ha come l’impressione di calarsi all’interno di uno scafo rovesciato di una nave con oltre un chilometro di scaffalature all’interno che conservano circa 43.000 volumi di cinema, teatro, riviste specializzate e programmi di sala, ma anche bozzetti, caricature, disegni originali, manifesti, locandine e poi una miriade di autografi, fotografie e copioni.

Sfilano davanti agli occhi i nomi più illustri di chi ha operato nel teatro italiano, come Sergio Tofano, Alberto Lionello, Gianni Polidori, Erminio Macario, Lina Volonghi, Gilberto Govi e tanti altri grandi. Questa pregevole iniziativa nasce nel 1966 per raccogliere i libri, le carte e i cimeli teatrali della famiglia Salvini, per poi arricchirsi l’anno successivo col Fondo di Adelaide Ristori e successivamente di altri beni.

Sono state donate alla biblioteca/museo anche gli arredi degli studi di Tommaso Salvini e Alessandro Fersen collocati nelle sale così come si trovavano nelle loro originali dimore. Allo stesso modo è stata donata tutta la mobilia dello studio di Govi ed è probabilmente ciò che più affascina il visitatore questa ricostruzione perfetta ricreata ricalcando l’ambiente da una vecchia foto, sembra ancora di vederlo lì seduto, tra le sue carte e i suoi ricordi: un altro tesoro nascosto di Genova.

Segui Zenet sui social:

www.zenetligurinelmondo.org

www.facebook.com/zenetligurinelmondo

Zenet/Paola Garetti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium