/ Cultura

Cultura | 13 marzo 2021, 15:05

‘Ciao Lorenzo, il nostro ricordo dal Tuo Palco’: il Teatro Garage ricorda Lorenzo Costa nel giorno del suo 70esimo compleanno

Da Enrico Bonavera a Sergio Maifredi, da Debora Caprioglio a Bianca Podestà: amici e colleghi creeranno un collage di emozioni e parole per ricordarlo. In diretta sabato 13 marzo alle 20,30 sulla pagina Facebook del teatro

‘Ciao Lorenzo, il nostro ricordo dal Tuo Palco’: il Teatro Garage ricorda Lorenzo Costa nel giorno del suo 70esimo compleanno

Nel giorno in cui Lorenzo Costa avrebbe compiuto 70 anni, sabato 13 marzo, il Teatro Garage lo ricorda con una puntata speciale della rassegna ‘Dal Palco’. Alle ore 20,30 sulla pagina Facebook del Teatro, amici e colleghi ricorderanno l’amico e l’uomo, scomparso prematuramente e all’improvviso la scorsa estate. 

Si ripercorrerà un po’ tutta quella che è stata la vita artistica di Costa creando un collage indelebile di emozioni e parole. Un’ora e 20 minuti di racconti e aneddoti su quell’uomo “visionario e coraggioso”, come lo ricorda Mariagrazia Tirasso, ora alla guida del Garage insieme a Daniela Deplano, la moglie di Costa, a partire dalla quella “follia visionaria” che lo portò a creare la rassegna ‘Ridere d’agosto ma anche prima giunta lo scorso anno alla trentesima edizione. 

Sabato dal palco della Sala Diana e in collegamento da remoto, ci saranno gli amici e gli attori che con Costa hanno condiviso un progetto che aveva il teatro come minimo comun denominatore. Si racconteranno gli esordi del Teatro Garage, quando ancora si chiamava Circolo teatrale (erano gli anni ’70) e aveva la sua sede in un fondo di via Donghi. 

Ci saranno Debora Caprioglio, attrice che Costa ha diretto in tanti spettacoli, ma anche Ivana Monti, che con lui aveva fatto un’edizione del ‘Calaprinzi’ di Pinter, e Mario Zucca: “Una persona molto grata a Lorenzo, conosciuta trent’anni fa, quando era un cabarettista con grandi capacità e Lorenzo gli aveva dato spazio per prodotti più teatrali”, ricorda Tirasso. 

Bianca Podestà con il suo teatro dialettale: “Ricordo che Costa si poneva il problema di come dirigerla, visto che lui era di origini calabresi: ‘ma come faccio a capirli’, si domandava, e allora lo aiutò Miro Gerbi”, racconta ancora Tirasso. 

Tra gli ospiti anche Sergio Maifredi, che conobbe Costa quando aveva 16 anni e andò a vedere ‘I fiori del male’ nella vecchia sede di via Donghi. “Lì si innamorò del teatro e poi andò a studiare a Milano, e ricordo che Lorenzo gli disse che quando sarebbe stato pronto con un progetto glielo avrebbe prodotto. E così è nato ‘Teppisti’ di Giuseppe Manfridi, per la scenografia alla Sala Diana siamo riusciti a far entrare una carcassa di una Cinquecento e simulare il parcheggio fuori dallo stadio”.  

Enrico Bonavera, l’arlecchino che tutti conosciamo, ricorderà Lorenzo fuori dal palco, il ragazzo che cresceva nel quartiere di San Fruttuoso, visto che entrambi vivevano lì. Alla fine saranno circa 30 le persone che ripercorreranno la carriera e la vita, tra queste anche il presidente del Municipio Bassa Valbisagno, Massimo Ferrante, legato a Costa da una profonda amicizia. La puntata dal titolo ‘Ciao Lorenzo, il nostro ricordo dal Tuo Palco’ verrà pubblicata integralmente su Facebook e alcuni frammenti verranno trasmessi in varie tv locali lo stesso giorno.

Rosangela Urso

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium