/ Cronaca

Cronaca | 22 aprile 2021, 07:10

Guardia di Finanza e funzionari dell'ADM sequestrano 139 specie rare di animali provenienti dal Nord Africa

I trasgressori, cittadini tunisini, sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per violazione della normativa CITES

Guardia di Finanza e funzionari dell'ADM sequestrano 139 specie rare di animali provenienti dal Nord Africa

Nell'ambito dell’attività di controllo sui passeggeri provenienti dal Nord Africa, i finanzieri del II Gruppo di Genova e i funzionari ADM di Genova 1 hanno sottoposto a sequestro 43 rare tartarughe di terra, della specie “Testudo Graeca” e 96 variopinti pappagalli di varie specie, in quanto animali protetti e a rischio estinzione illegalmente detenuti e trasportati senza il necessario corredo documentale.

I trasgressori, cittadini tunisini, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per violazione della normativa CITES e, nel caso delle tartarughe, in quanto trasportate in anguste scatole di cartone non idonee al trasporto animale, per il reato di detenzione di animali in condizioni di sofferenze.

Le testuggini, in attesa di essere restituite alle autorità Tunisine per essere reintrodotte nel naturale habitat da cui sono state illecitamente sottratte, sono state affidate in via temporanea all’Ente Nazionale Protezione Animali, mentre i pappagalli sono stati affidati per le cure a un parco faunistico.

Il sequestro degli animali vivi è da inquadrare nell’ambito di una più ampia attività di controllo posta in essere da GdF e ADM e sui flussi passeggeri e commerciali transitanti dall’hub del capoluogo ligure a tutela della flora e della fauna a rischio estinzione, in ossequio alla Convenzione CITES.

Le competenze in materia, in ambito doganale, sono state attribuite al Corpo della Guardia di Finanza a seguito della soppressione del Corpo Forestale dello Stato

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium