/ Sanità

Sanità | 27 settembre 2021, 16:55

Anche quest'anno a ottobre la campagna Nastro Rosa per la prevenzione del tumore al seno della LILT Genova

La Campagna di sensibilizzazione si rivolge in particolar modo a tutte le giovani donne (tra i 25 e i 49 anni) che non hanno mai fatto un controllo al seno e non rientrano ancora nello screening mammografico della ASL

Anche quest'anno a ottobre la campagna Nastro Rosa per la prevenzione del tumore al seno della LILT Genova

Anche quest’anno ad ottobre si conferma l’appuntamento globale per la prevenzione del cancro al seno, patologia tumorale più frequente con un trend in crescita con circa 55.000 nuovi casi nel 2020. Da giovedì 30 settembre al 29 ottobre presso il Poliambulatorio LILT di Via B. Bosco 31/10 sarà possibile sottoporsi ad una visita senologica gratuita, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

La Campagna di sensibilizzazione si rivolge in particolar modo a tutte le giovani donne (tra i 25 e i 49 anni) che non hanno mai fatto un controllo al seno e non rientrano ancora nello screening mammografico della ASL.

LILT cerca così di rendere accessibile e portare la prevenzione più vicino alle persone e renderle consapevoli del ruolo fondamentale per la tutela della propria salute. Con la prevenzione è appurato che la mortalità causata dal tumore al seno è in calo: attualmente l’80% dei tumori al seno diagnosticati può guarire a 5 anni dal trattamento, se diagnosticato in tempo. 

"La Campagna Nastro Rosa del mese di Ottobre raccoglie come di consueto una serie di iniziative che promuovono l'educazione alla salute e la prevenzione oncologica nella donna - afferma Paolo Sala, Presidente dell’Associazione di Genova - in particolare attraverso la lotta contro il tumore al seno. Quest'anno il nostro sforzo sarà ancora più importante, visto che dal rapporto conclusi dell'Osservatorio Nazionale Screening sul 2020 si è verificato un ritardo diagnostico per oltre 3 mila tumori al seno, 2700 lesioni al collo dell'utero e quasi 1300 carcinomi del colon-retto. Risulta pertanto fondamentale promuovere con le istituzioni azioni che possano invertire questa pericolosa tendenza, capace viceversa di gravare sulla salute di tantissime donne.

LILT – anche attraverso i progetti di ricerca ed i suoi 400 ambulatori territoriali (a Genova siamo in via Bartolomeo Bosco 31/10) si è resa disponibile a collaborare tangibilmente con il SSN per diffondere la cultura della Prevenzione (primaria, secondaria e terziaria) come metodo di vita. Un compito umano per un grande obiettivo: sconfiggere il cancro al seno".

<la></la>

C.S.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium