/ Municipio Medio Levante

Municipio Medio Levante | 04 dicembre 2021, 16:45

Natale di speranza e preghiera a Casa Raphael

Nella struttura di Albaro è ancora in vigore lo sfratto, ma le suore proseguono la missione di solidarietà e accoglienza con l’aiuto di tanti volontari: ecco il mercatino per le festività

Natale di speranza e preghiera a Casa Raphael

Natale di speranza e preghiera a Casa Raphael. Nel complesso monasteriale di via Byron dove dal 2012 risiedono ben dodici suore, oggi sfrattate dalla proprietà del complesso, l’Ordine delle suore sacramentine di Milano che pare intenda realizzare una grande Rsa per anziani adiacente Villa Albaro, al posto del monastero e della casa di riposo, la vita va avanti pensando al Natale.

La vicenda delle suorine era balzata alle cronache locali e nazionali, dopo l’interessamento di Elena Putti (Partito Democratico), consigliera del Municipio VIII Medio Levante, che aveva anche presentato una mozione in Consiglio Municipale, di fronte alla sorte inesorabile che stanno per subire le monache.

Per evitare lo sfratto il ‘Comitato Piazza Leopardi’ ha avviato una petizione online con circa trentamila firme, indirizzata al sindaco Bucci, su change.org: ‘Salviamo Casa Raphael e gli ‘Orti collettivi di Albaro’ (https://www.change.org/p/marco-bucci-salviamo-casa-raphael-e-gli-orti-collettivi-di-albaro). Putti ha ricordato che sindaco e giunta nel 2019 si impegnarono per trovare una nuova casa per le suore, ma tutto è rimasto invariato. La situazione è stata anche affrontata dalla trasmissione ‘Le iene’, il mese scorso, approdando in Tv, su Italia 1, con l’inviato Filippo Roma, che ha raggiunto, tra gli atri coinvolti nella vicenda, il Vescovo Tasca. Poco prima della messa in onda del servizio, il vescovo ausiliario è andato a trovare le suore di Casa Raphael, promettendo una soluzione concreta, ma a Natale ancora nulla è all’orizzonte.

“La situazione rimane invariata - spiega Suor Emmanuel mentre procede il ricorso già presentato allo sfratto e si attende la tempistica dei tribunali - In questo margine di tempo possiamo rimanere nella struttura anche perché ad oggi nessuna di noi sa dove potersi trasferire, siamo qui da molti anni e non avremmo voluto lasciare questa città ormai considerata nostra, né l’attività a cui ci dedichiamo”.

Una fase di stallo, questa, alle soglie di un Natale che si cerca comunque di vivere all’insegna della speranza e della preghiera: “Andiamo avanti, con preghiera e speranza e il prezioso aiuto di tanti volontari nel quartiere che continuano a starci vicino”.

Le suore di Casa Raphael da anni offrono percorsi riabilitativi e spirituali fornendo assistenza e supporto alle persone bisognose come l’accoglienza di giovani migranti, la distribuzione di generi alimentari a chi non può garantirli a sé e alla propria famiglia, il servizio di dog sitter e altro ancora. Nelle aree verdi annesse al monastero sono poi nati diversi progetti sociali tra cui la riqualificazione degli appezzamenti di terreno pertinenziali divenuti i frequentatissimi ‘Orti collettivi e didattici’. Sono stati organizzati anche piccoli spettacoli teatrali in collaborazione con la scuola media Barrili. Tutto forse finirà, ma il quartiere non molla e le suore nemmeno.

“Continuiamo la nostra opera pur nella tempesta ma con volontà. Nella struttura ad oggi è ospitata una famiglia di siriani, cinque persone (mamma, papà e tre bimbi) poi c’è ancora un signore anziano senza tetto con il suo cagnolino e un’altra donna nelle sue stesse condizioni anche lei accompagnata dall’amico peloso; ci sono infine due quarantenni che vivevano in stazione a Bolzaneto”.

Questi gli ultimi ospiti accolti a Casa Raphael, in attesa che qualche porta si apra: “Continuiamo a bussare e chissà che questo 2022 non ci porti qualche novità. Viviamo il momento presente e non chiudiamo le porte a nessuno”. Così per chi volesse aiutare Casa Raphael, organizzato dalle ‘Famiglie dell’orto di Albaro’, ecco il mercatino di Santa Lucia di cui tutto il ricavato sarà devoluto in sostegno delle suore. Si svolge domenica 12 dicembre, giornata di solidarietà e spettacoli anche per i bimbi. In vendita al mercatino, che apre alle 10: piccole antichità, dolci e acquarelli, in esposizione presso il portico della Chiesa delle Sacramentine, in via Giorgio Byron a Genova. Alle 11,30 c’è la Santa messa; alle 1 ecco ‘La notte di Santa Lucia’: lettura all’aperto con la maestra Stefania Agaccio, dedicata ai bambini dai quattro anni. Alle 17 ha luogo un piccolo concerto musicale a cura dell’associazione ‘Amici di Paganini’ (posti limitati).

Info: 349 7182995.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium