/ Politica

Politica | 30 dicembre 2021, 17:28

Salvate Boccadasse dalle mareggiate: l’appello ritorna vivo

La Pro Loco Maris lancia l’invito al Municipio VIII Medio Levante, per un Ordine del Giorno che concretizzi realmente una protezione dalle mareggiate

Salvate Boccadasse dalle mareggiate: l’appello ritorna vivo

“Salvatela dalle mareggiate”. Cesare Pastorino, presidente della Pro Loco Maris Boccadasse, ha scritto agli associati, lanciando un appello. “Siamo venuti a conoscenza che il vicino Municipio IX Levante, ha approntato un Ordine del Giorno, collegato al programma triennale finalizzato a richiedere la realizzazione di opere di protezione a mare per il quartiere di Sturla, attraverso l’inserimento nel Dup (documento unico di programmazione). L’idea è quella di creare una diga soffolta che possa proteggere dalla violenza delle mareggiate i locali e la piscina della Sportiva Sturla. Come certamente saprete, in questi tre anni, dopo la devastante mareggiata del 29 ottobre 2018, la nostra Pro Loco, insieme alle altre tre associazioni presenti nel Borgo, ha lanciato la petizione ‘Salviamo Boccadasse dalle mareggiate!’, con la raccolta di migliaia di firme che consegneremo al sindaco Marco Bucci”.

La petizione è anche on line su Change.org: ‘Salviamo Boccadasse’. Poi il Borgo ha potuto usufruire dell’esecuzione del progetto di restyling interamente realizzato ‘in casa’ dalla Direzione progettazione dell’Assessorato ai Lavori Pubblici e Manutenzioni del Comune di Genova. Proprio in riferimento agli importanti lavori eseguiti dal Comune, in collaborazione con la Regione, si ritiene ancora urgente e indispensabile che le autorità competenti (Regione Liguria, Comune di Genova, Demanio Marittimo) si attivino per reperire le risorse per la realizzazione di opere di protezione a mare, perché ogni intervento di recupero e riqualificazione effettuato non rischi di essere nuovamente compromesso o addirittura vanificato da nuove e analoghe mareggiate o fenomeni atmosferici.

“Vi facciamo peraltro rilevare che l’Antico Borgo di Boccadasse, in caso di analoghe future e probabili mareggiate, oltre ai danni alle infrastrutture, alle imbarcazioni e alla attività commerciali come subirà nuovamente tutta la costa ligure, rischierà, come già accaduto nell’ottobre 2018, di mettere a repentaglio la vita delle famiglie che vivono in case vicinissime al mare”.

Di fatto le circostanze evidenziano un paradosso: il Municipio IX Levante ha ritenuto di richiedere l’inserimento del progetto di una diga soffolta davanti alla costa di Sturla senza alcuna raccolta firme di associazioni, residenti o attività commerciali. Viceversa nel Municipio VIII Medio Levante, nonostante una forte mobilitazione delle quattro associazioni presenti nel Borgo attraverso la petizione, non si è generata alcuna decisione da parte della Circoscrizione per sostenere concretamente la proposta dei richiedenti. “Siamo quindi a chiedervi ufficialmente di approvare in un Ordine del Giorno un’analoga richiesta, anche per Boccadasse, e di inserire il progetto di protezioni a mare nel Dup così come è stato fatto dal Municipio IX Levante”.

La mareggiata del 2018 è stata la tempesta peggiore degli ultimi 50 anni, con venti oltre i 150 chilometri orari e onde alte sino a 8 metri. La furia del mare ha portato devastazione dappertutto. Tre anni fa alcune persone sono state salvate solo grazie ai giovani volontari di Boccadasse utilizzando funi e scotte. “Abbiamo bisogno di tutto il vostro aiuto. Di tutto il Consiglio del Municipio VIII Medio Levante”.

 

Rosa Cappato


SPECIALE ELEZIONI 2022 - GENOVA
Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova in vista delle elezioni 2022 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium