/ Cultura

Cultura | 10 gennaio 2022, 13:19

Segrete tracce di Memoria 2022, la rassegna d'arte contemporanea dal 20 gennaio a Palazzo Ducale

Gli artisti in mostra sono Miro Craemer, Roberto Ghezzi, Manuel Felisi, Luisa Mazza, Stefanie Oberneder, Andrea Sanvittore, Francesco Vullo

Segrete tracce di Memoria 2022, la rassegna d'arte contemporanea dal 20 gennaio a Palazzo Ducale

L’arte contemporanea per tenere viva la memoria della Shoah. Dal 20 gennaio al 6 febbraio 2022, torna a Genova, nelle antiche prigioni della Torre Grimaldina di Palazzo Ducale, la rassegna Segrete Tracce di Memoria, giunta alla XIV edizione e ideata e curata da Virginia Monteverde.

La rassegna, che si configura come una delle più importanti manifestazioni artistiche europee sul tema, anche in questa edizione si articola in una serie di eventi e contributi artistici internazionali, tra arte, musica, teatro e poesia, ma anche dibattiti e incontri con i giovani.

Gli artisti in mostra sono: Miro Craemer, Roberto Ghezzi, Manuel Felisi, Luisa Mazza, Stefanie Oberneder, Andrea Sanvittore, Francesco Vullo.

Anche quest'anno Segrete deve fare i conti con il Covid. Ma proprio l'emergenza della pandemia rende più che mai necessario proteggere e perpetuare quelle TRACCE DI MEMORIA che danno nome e senso alla nostra rassegna artistica e culturale in ricordo della Shoah, giunta alla quattordicesima edizione. Ecco perché Segrete nel 2022 non si ferma e rilancia all'insegna della TESTIMONIANZA, una parola chiave che permetterà di svolgere il nutrito programma nel pieno rispetto delle norme anti Covid e al tempo stesso riaffermare con più forza l'esigenza irrinunciabile di non dimenticare e trasmettere alle giovani generazioni i valori fondanti della nostra democrazia, nata sulle macerie della più grande tragedia del Novecento. La Testimonianza costituisce una prova con una idea implicita di presenza, di diretta conoscenza: questo ovviamente è valso nel tempo per tutto il percorso documentale sulla Shoah e oggi è un’assunzione che andrà a valere anche per il pubblico di Segrete, forzatamente ristretto, non più solo spettatori ma, nel loro esserci, parte integrante del “processo”, TESTIMONI, appunto, determinanti di qualcosa che esiste ma rischia di scomparire.

Un tempo fermato, sospeso per sempre, quasi un interstizio, per evocare Rilke nei “Sonetti a Orfeo”, lo specchio di una fase terribile della storia dell'Occidente che non si deve dimenticare.

I frame che ricompongono l'immagine-tempo, che forzando il concetto espresso da Deleuze, rimane dell'Olocausto assumono un valore più forte se ricreati dalle arti. È questo il senso del progetto “Segrete. Tracce di memoria” e del suo svilupparsi negli anni, a partire da un luogo simbolico, la Torre Grimaldina di Palazzo Ducale, per occuparne altri, reali e ideali, con una mostra ed una serie di eventi che, senza falsa retorica, tengano vivo il ricordo di quanto è avvenuto.

Un percorso di conoscenza che ha senso riprendere ogni anno e continuare a sviluppare, non soltanto perché l'arte, nelle sue varie forme, rende visibili le pieghe nascoste del mondo e dell'animo umano, ma perché rende più difficile dimenticare.

Nel tempo che scorre, rimane la memoria, dolorosa, ma inevitabile che un'installazione, una performance, uno spettacolo fissano per sempre, costruendo un percorso che guardi ad un futuro diverso”, commenta la storica dell’arte Alessandra Gagliano Candela.


Segrete, ideata e curata da Virginia Monteverde, è organizzata dall’Associazione Art Commission in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, e da ILSREC – Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea “R. Ricci”

Con il patrocinio di: Regione Liguria e Comune di Genova

Con la collaborazione di: Goethe Institut Genua, UCEI, Memoriale della Shoah Binario 21 di Milano, Comunità Ebraica di Genova, ANPI di Genova e Borghetto Lodigiano, Aliseo Casa dello Studente, Biblioteca Universitaria di Genova, Luzzati Foundation con Casa Luzzati, Festival Internazionale di Poesia di Genova, Fondazione Luzzati Teatro della Tosse, Etherea Art Gallery.

PROGRAMMA

Presentazione (solo online)

20 gennaio - Torre Grimaldina

ore 18.00 Palazzo Ducale Torre Grimaldina

Intervengono: Barbara Grosso Assessore alla Cultura del Comune di Genova, Alessandra Gagliano Candela, storica dell’arte, Mino Ronzitti, presidente ILSREC “R.Ricci”, Roberta Canu , direttrice Goethe Institut- Genua

Apertura mostre

dal 21 gennaio al 06 febbraio 2022

da martedì a domenica

ore 15.00/18.30

 

giovedì 27 gennaio Giornata della Memoria

ore 10.00/18.00

Apertura straordinaria


Segrete. Tracce di Memoria

a cura di Virginia Monteverde

artisti: Miro Craemer, Roberto Ghezzi, Manuel Felisi, Luisa Mazza, Stefanie Oberneder, Andrea Sanvittore, Francesco Vullo

-

Progetto Giovani Artisti

a cura di Gloria Veronica Lavagnini artisti: Diego Rimaos, Elisabeth Perro.

-

Progetti multimediali

Achtung Banditen!

Sara Ferro e Chris Weil Project Action T4 - video Giò Gagliano



EVENTI online e su prenotazione


24 gennaio - 3 febbraio - Spazio46 e Cortile di Palazzo Ducale

Progetto Nuda Vita

con Paolo Piano, Danila Barone e Agata Canziani

ideazione e produzione DoascoPerformingArt con Dialoghi d’arte in collaborazione con Fondazione Luzzati Teatro della Tosse


24 gennaio - Scuole Elsa Morante e Tosca Bercilli

ore 11.00 - Scuola e Memoria a cura di Maddalena Leali con la partecipazione degli studenti delle due scuole


25 gennaio - Biblioteca Universitaria (via Balbi, 40)

ore 12.00 Pagine di Memoria – installazione di libri a cura della BUG

orari di apertura Biblioteca: martedì e giovedì 8.30 -18.30 / mercoledì e venerdì 8.30 -14.30


25 gennaio - Casa Luzzati, Palazzo Ducale

ore 17.30 - La musica come memoria per una didattica di identità - a cura di Angela Zapolla Presentazione ed esecuzione del melologo “La Fatina di Ravensbrück” Testo di Alessandra Vinotto,

voce recitante Ottavia Fusco Squitieri, musiche eseguite al violino da Angela Zapolla. Seguirà incontro con

le autrici


26 gennaio - Torre Grimaldina

ore 17.30 - Palazzo Ducale Torre Grimaldina

Monsignor Francesco Repetto “Giusto tra le Nazioni” a cura di Matteo Lo Presti ore 18.30 -Palazzo Ducale Torre Grimaldina

Ma il resto no, non me l’aspettavo - performance teatrale a cura di Compagnia Filò in scena Gloria Manaratti

e Nicoletta Vaccamorta


27 gennaio - Antiche prigioni della Torre Grimaldina

dalle 10.00 alle 18.00 - Giorno della Memoria

Apertura straordinaria della mostra Segrete Tracce di Memoria


28 gennaio - Torre Grimaldina

ore 17.30 - Palazzo Ducale Torre Grimaldina

La memoria del suono - performance musicale di Edmondo Romano


30 gennaio - Casa dello Studente - Sotterranei dei tormenti

ore 16.00 - Corso Gastaldi 25Nero, Reload - Performance teatrale a cura di Raffaele Casagrande e incontro con l’autore Matteo Aldo Maria Rossi


1 febbraio - Casa Luzzati, Palazzo Ducale

ore 10.00 - Segni e colori - laboratorio per ragazzi

ore 18.00 – Jerusalem - film di animazione di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati.

Presentazione a cura di Sergio Noberini, intervento di Ariel Dello Strologo presidente della Comunità Ebraica di Genova

Eventi a cura di Casa Luzzati.


2 febbraio - Torre Grimaldina

ore 18.00 - Palazzo Ducale Torre Grimaldina

Poesia e Memoria a cura di Barbara Garassino, in collaborazione con il Festival Internazionale di Poesia di Genova. Reading di poesia con Donatella Bisutti, Maurizio Cucchi e Claudio Pozzani


3 febbraio - Torre Grimaldina

ore 17.00 - Palazzo Ducale Torre Grimaldina

Voci da Ravensbrück - Incontro con Donatella Alfonso, Laura Amoretti, Raffaella Ranise, Massimo Bisca


4 febbraio - Biblioteca Universitaria e online Memoriale della Shoah Binario 21 di Milano

ore 11.00 - La libreria della Memoria - Incontro con Alessandra Jarach del Memoriale della Shoah Binario 21 di Milano, Mino Ronzitti, presidente dell’ILSREC “R. Ricci”, Paolo Giannone, direttore Biblioteca Universitaria di Genova


4 febbraio - online Memoriale della Shoah Binario 21 di Milano

ore 17.00 - L’Arte come sublimazione della Memoria - Incontro con Manuela Composti, Stefano Bigazzi, Virginia Monteverde


6 febbraio - Torre Grimaldina

ore 18.00 - Bruno lo scemo (der Tod, die Mask) - omaggio alle scelte di Mario Adorf, attore - performance di Gianluca Bottoni.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium