/ Politica

Politica | 24 giugno 2022, 11:00

Elezioni a Chiavari, Toti bacchetta il centrodestra: “Un po’ più di capacità di dialogo non guasterebbe”

Il governatore: “Quella uscente è un’amministrazione con cui abbiamo lavorato molto bene”

Elezioni a Chiavari, Toti bacchetta il centrodestra: “Un po’ più di capacità di dialogo non guasterebbe”

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti si sbilancia sulle elezioni comunali a Chiavari. Domenica prossima, 26 giugno, i chiavaresi saranno nuovamente chiamati alle urne per il ballottaggio tra Mirko Bettoli, candidato del centrosinistra, e Federico Messuti, espressione dell’amministrazione uscente. Per Toti la bilancia pende per Messuti:

“Sulle divisioni di Chiavari credo ci siano temi esclusivamente locali. Male quando esponenti di un partito territoriale non sanno andare d’accordo con amministrazioni che rappresentano un elettorato molto omogeneo a quello del centrodestra - commenta il presidente - Un po’ più di capacità di sintesi e di dialogo non guasterebbe.



Tra un candidato di centrosinistra e un candidato, seppur civico, di centrodestra credo non ci possa essere una scelta diversa. Quella uscente è un’amministrazione che conosciamo bene e con cui abbiamo lavorato molto bene. Quando alcuni partiti hanno deciso di correre in proprio abbiamo tenuto una giusta neutralità. Oggi che lo scontro è tra il passato del centrosinistra e la novità di un’amministrazione civica, peraltro ben voluta, penso che abbiamo il dovere di dare una mano a quest’ultimi”.

Alle parole di Toti è seguita una replica del coordinatore regionale di Fdi Matteo Rosso e di quello provinciale Stefano Balleari, che precisano.

“Siamo coerenti e siamo l’alternativa alla sinistra. Lo siamo a Roma, lo siamo in Regione Liguria, lo siamo a Genova e lo siamo anche a Chiavari e lo ribadiamo nuovamente e facciamo chiarezza sulla nostra posizione a Chiavari come ovunque in Italia: mai con il PD. La sinistra e il Pd rappresentano tanto nei comuni quanto a livello nazionale il peggior governo possibile. Per questo chiediamo a chi ci ha dato il voto al primo turno di scegliere l’unica alternativa possibile a loro nel turno di ballottaggio. Anche a Chiavari.

Il voto è un diritto/dovere e va esercitato. Oggi ai nostri elettori chiediamo il voto per essere il baluardo contro il PD che è al governo nazionale infischiandosene di quanto gli italiani hanno con il loro voto nel 2018. Fratelli d’Italia è coerente con quanto detto da sempre: mai con il PD e chiediamo ai nostri elettori di farsi portavoce, attraverso il loro voto, di questa volontà: diamo il primo avviso di sfratto alla sinistra dal governo”.

Marco Garibaldi


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium