/ Attualità

Attualità | 03 luglio 2022, 11:49

Ecco tutte le regole per portare i cani in spiaggia, sia al mare che al lago

Si possono portare i cani in spiaggia? Sì e no. Vediamo in quali casi è vietato e in quali siamo liberi di portarli con noi a fare un bel bagno rinfrescante

Ecco tutte le regole per portare i cani in spiaggia, sia al mare che al lago

Ci siamo, è estate piena e sopratutto dopo il lock down gli animali di compagnia sono aumentati nelle case degli italiani.

I cani sopratutto, più che i gatti, vivono spesso le vacanze anche con i loro padroni umani. Quest'anno si registrano prenotazioni in aumento di vacanze con il cane, perchè la tendenza a spostare 'tutta la famiglia' sta diventando una nuova normalità

Sia al lago che al mare, però, quando posso fare il bagno con il mio cane?

Il cane in spiaggia può andare? Spiaggia di lago o spiaggia di mare ci sono differenze?

Le spiagge, ma come pure i parchi sono ambienti che per legge devono prevedere un accesso nel rispetto delle norme, spesso se si tratta di parchi anche a tutela delle specie animali che li popolano.

Vi sono regole emanate da Comuni, Enti specifici e persino Capitanerie di Porto che hanno competenza sulle spiagge demaniali.

Qui la prima differenza: in spiagge private o parchi privati le regole vengono imposte dagli stessi, in ambienti demaniali dagli organi preposti

ECCO LE REGOLE PER L'ACCESSO DEI CANI IN SPIAGGIA

Informarsi presso il comune o l'ufficio turistico per capire quali sono le spiagge demaniali in cui l'accesso è consentito e di solito dovrebbero conoscere anche quelle private con accesso per cani ed altri animali. Questo resta il consiglio migliore, non fidandosi dei siti internet che potrebbero non essere perfettamente aggiornati.

Per le spiagge private come detto, verificare sempre con il gestore.

In assenza di divieti specifici, bisognerà rispettare i comportamenti previsti per l’accesso di animali a qualsiasi luogo pubblico, che, comunque, dovranno essere messi in atto a integrazione delle eventuali altre norme locali a cominciare dall'uso obbligatorio del guinzaglio.

Inoltre, segnarselo bene anche se appare desueto occorre avere con sé una museruola, da fargli indossare in caso di necessità oppure qualora lo richiedesse un’autorità. Non vuol dire mettergliela sempre ma solo alla bisogna.

Lo ricordiamo, anche se ormai è una buona abitudine, occorre avere sempre con sè i sacchetti per le deiezioni dell'animale.

POSSO ANDARE LUNGOMARE CON IL MIO CANE?

L’accesso alla battigia, cioè la parte di spiaggia sulla quale si infrangono direttamente le onde, e alla cosiddetta “zona di transito”, cioè circa 5 metri dal mare, è un’area in linea di principio (e per legge) di libera fruizione e libero transito.

Quindi chiunque con il proprio cane può passare, anche se non sostare, cioè deve scorrere via senza fermarsi mai (questo dice la legge)

Lo stesso discorso vale per l’accesso all’acqua, che è un bene di tutti.

Quindi riassumendo se non siamo in una spiaggia privata che accetta cani o in una demaniale ad hoc con permesso per i cani non si potrà fare il bagno con il proprio animale ma solo bagnarsi le zampe come un umano (e ricordiamoci che se beve l'acqua salata non gli fa bene!)

Sono sempre esclusi dalle limitazioni i cani di salvataggio e quelli per non vedenti.

rg

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium