/ Politica

Politica | 13 giugno 2023, 12:29

Opposizione abbandona l'aula durante il minuto di silenzio per Berlusconi, Toti: "Andati oltre il legittimo confronto politico"

Il presidente della Regione: "Stiamo parlando di lutto nazionale, della memoria e delle esequie di un uomo che ha fatto la storia di questo Paese"

Opposizione abbandona l'aula durante il minuto di silenzio per Berlusconi, Toti: "Andati oltre il legittimo confronto politico"

Dopo le polemiche per la decisione di alcuni consiglieri di minoranza nei municipi genovesi e in consiglio regionale di abbandonare l'aula durante il minuto di silenzio in memoria di Silvio Berlusconi, in mattinata sono arrivate le condanne del sindaco di Genova Marco Bucci e del presidente della Regione Giovanni Toti.

In particolare, questa mattina in consiglio regionale a uscire dall'aula è stato il capogruppo di Linea Condivisa Gianni Pastorino, mentre i consiglieri della Lista Sansa Ferruccio Sansa, Selena Candia e Roberto Centi non si sono presentati. La decisione della minoranza ha scatenato la reazione dei consiglieri di maggioranza, a loro volta usciti dall'aula.

I capigruppo di maggioranza, - ha spiegato Toti - d'accordo con l'assessore delegato al consiglio hanno deciso di chiudere una seduta del consiglio regionale francamente partita nel peggiore dei modi. Credo che il decoro delle istituzioni debba essere patrimonio di tutti, dei gruppi di maggioranza e di quelli di opposizione. Non partecipare o in qualche modo villaneggiare il ricordo e la memoria di un uomo che è stato il presidente del Consiglio più longevo del nostro Paese, senatore in carica della Repubblica italiana, credo che sia qualcosa che va oltre il legittimo confronto politico e anche il giudizio storico e politico sulla figura di Berlusconi. Stiamo parlando di lutto nazionale, della memoria e delle esequie di un uomo che ha fatto la storia di questo Paese, come riconosciuto dalla proclamazione del lutto nazionale da parte delle massime autorità della nostra Repubblica. Tutti dovrebbero attenersi al rispetto e al decoro per le istituzioni, mantenendo ovviamente il loro punto di vista”.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium