/ Sport

Sport | 06 novembre 2023, 14:57

Trofeo Nico Sapio, da venerdì alla Sciorba la quarantanovesima edizione

Nell’arco dei tre giorni della competizione si celebra un nuovo record di partecipazione con 3632 presenze/gara, 2418 per gli Assoluti e 1214 per Ragazzi ed Esordienti

Trofeo Nico Sapio, da venerdì alla Sciorba la quarantanovesima edizione

Genova, ancora una volta, sarà il cuore pulsante del Nuoto azzurro e giovanile grazie al Trofeo Nico Sapio. Appuntamento da venerdì a domenica prossimi presso My Sport Village Sciorba, il più grande complesso natatorio della Liguria, in occasione della 49° edizione del tradizionale appuntamento internazionale a cura di Genova Nuoto e My Sport in collaborazione con la FIN e con il patrocinio di Regione Liguria (ente promotore) e Comune di Genova. La manifestazione è realizzata anche con il contributo del Dipartimento per lo Sport – Presidenza del Consiglio dei Ministri 

Un parterre di campioni straordinari, reduci dai Mondiali di Fukuoka e sulla rampa di lancio verso le Olimpiadi di Parigi 2024. A Genova, per la prima uscita ufficiale italiana, gareggerà Thomas Ceccon, campione mondiale nei 50 farfalla, argento nei 100 dorso e secondo nella 4×100 stile libero.  Fari puntati anche su Simona Quadarella, argento a Fukuoka nei 1500 stile libero, Benedetta Pilato, bronzo iridato nei 50 rana, Nicolò Martinenghi, vicecampione mondiale nei 100 rana,  Alessandro Miressi, argento nella 4×100. Il pubblico di casa farà un incessante tifo per Alberto Razzetti (Genova Nuoto My Sport/Fiamme Gialle), cinque volte medagliato ai Mondiali in vasca corta e oro, argento e bronzo agli ultimi Europei di Roma 2022, e per Martina Carraro (Fiamme Azzurre-Azzurra 91), medaglia di bronzo 2019 ai Mondiali e campionessa europea 2021 in vasca corta. La “vasca dei campioni” sarà anche la cornice delle performance di Lorenzo Mora, Sara Franceschi, Michele Lamberti, Matteo Ciampi, Arianna Castiglioni, Francesca Fangio, Anita Bottazzo, Giacomo Carini, Giovanni Carraro, Simone Cerasuolo, Costanza Cocconcelli, Paolo Conte Bonin, Sara Curtis, Ilaria Cusinato, Luca e Marco De Tullio, Silvia Di Pietro, Anita Gastaldi, Sofia Morini, Matteo Rivolta, Silvia Scalia, Viola Scotto Di Carlo, Simone Stefani. Il Trofeo Nico Sapio sarà anche una vetrina importante per gli atleti della rappresentativa giovanile Valeria Di Giacomoantonio, Giada Alzetta, Chiara Sama, Alan Vergine, Viola Petrini e Davide Lazzari. Tra gli stranieri attenzione all’olandese Thom de Boer, cinque volte medagliato ai Mondiali in vasca corta, e alla russa Anna Egorova, avversaria della Quadarella nei 400 stile libero. 

Oggi in Regione Liguria, alla presenza degli assessori allo sport Simona Ferro (Regione Liguria) e Alessandra Bianchi (Comune di Genova), del presidente Coni Liguria Antonio Micillo, dei rappresentanti della FIN (il vicepresidente regionale Stefano Lanata e gli storici dirigenti nazionali Lorenzo Ravina e Gianfranco De Ferrari), il presidente Genova Nuoto Mara Sacchi e il presidente onorario My Sport Enzo Barlocco hanno presentato l'evento.  

“Il Trofeo “Nico Sapio” è sport, storia, tradizione, cultura e turismo, lo è da sempre, ma quest’anno si va anche oltre – afferma Simona Ferro, assessore allo Sport di Regione Liguria -  il fatto che nuotatori così importanti scelgano questa prestigiosa manifestazione, è la conferma di come questo evento non solo sia entrato nella tradizione del nuoto, ma venga anche considerato il trampolino di lancio di una stagione che quest’anno si preannuncia molto impegnativa e che culminerà con le Olimpiadi di Parigi. Complimenti agli organizzatori di Genova Nuoto e My Sport. Questo evento richiamerà anche molte persone in Liguria ad incrementare una stagione turistica già florida. A due grandi giornalisti come Nico Sapio e Alfredo Provenzali sarebbe piaciuto raccontare l’edizione di quest’anno così come avrebbe reso orgoglioso il papà di questo evento, Luigi Gardella. Mi fa piacere, infatti, che tra i nomi ricordati in questa edizione ci sia anche quello di Francesco “Gino” Saverino, grande allenatore di nuoto, ma maestro di sport. Condivido infatti il suo pensiero: è meglio far crescere un ragazzo, uomo del domani con sani principi, che far guadagnare un decimo di secondo a un campione”.

"Quello del Trofeo Nico Sapio è un appuntamento immancabile nel calendario sportivo della nostra città che, anno dopo anno, cresce grazie all’impegno congiunto di Genova Nuoto e My Sport. Nella piscina della Sciorba, per una tre giorni di gare di assoluto prestigio, si ritroveranno i campioni e le campionesse della Nazionale insieme alle nuove generazioni - dichiara l’assessore allo Sport del Comune di Genova, Alessandra Bianchi - Una manifestazione dal forte risvolto anche per quanto riguarda la promozione turistica, grazie ai suoi numeri record con società in arrivo da ogni parte d'Italia. Un evento arricchito, in questa edizione, dalla mostra fotografica del maestro Massimo Lovati e da un clinic per la formazione dei tecnici. Nel 2024, nell’anno in cui Genova sarà Capitale Europea dello Sport questo trofeo taglierà lo straordinario traguardo delle 50esima edizione e siamo già al lavoro per festeggiarlo insieme rendendolo ancora più speciale”

I numeri dell’edizione numero 49, nell’arco dei tre giorni della competizione, celebrano un nuovo record di partecipazione con 3632 presenze/gara, 2418 per gli Assoluti e 1214 per Ragazzi ed Esordienti.  Il programma prevede venerdì 10 e sabato 11 novembre batterie (inizio ore 9) e finali (inizio ore 16 e 30 venerdi, inizio ore 16:30 sabato con diretta RAI) dedicate alle categorie Assoluti e Juniores. Domenica 12, invece, in vasca le categorie giovanili Esordienti A e Ragazzi. 

Giovedì 9 novembre, a partire dalle 10:15 presso la Casa delle Federazioni di Sport e Salute, il Genova Nuoto-My Sport organizzerà anche un clinic da titolo "La costruzione di una squadra. Dalla categoria Ragazzi agli Junior e dagli Junior agli Assoluti" realizzato con i contributi di Roberto Del Bianco (consigliere federale addetto ai settori Nuoto e Formazione), Marco Bonifazi (coordinatore tecnico scientifico squadre nazionali), Cesare Butini (Direttore Tecnico squadre nazionali Nuoto), Cesare Casella (collaboratore squadre nazionali), Marco Menchinelli (responsabile squadre giovanili Nuoto)  e Davide Pontarin  (collaboratore squadre nazionali). 

Venerdi 10 novembre 2023, alle ore 15,45, verrà inaugurata la mostra permanente del fotografo-artista Massimo Lovati dedicata ai migliori nuotatori in azione del Genova Nuoto My Sport. Le nuove opere verranno posizionate nei pressi dell’atrio principale dell’Impianto Polisportivo di Piscine Sciorba, entrando a sinistra, e faranno bella mostra di sé, unitamente alle due grandi opere, sempre di Lovati, raffiguranti il campione Alberto Razzetti, già posizionate all’interno della piscina olimpionica indoor (stile butterfly 270x150 cm) e sul muro di accesso al piano superiore (stile breaststroke 198x130 cm). La mostra, voluta dalla dirigenza della Genova Nuoto e di My Sport, costituirà un riconoscimento ai propri campioni, rappresentati dall’obiettivo di Lovati nel pieno dell’azione (Claudia Tarzia, Filippo Rinaldi, Andja Myrtaj, Ludovica Terlizzi, Marco Lovati), tutte di dimensione 50x70 cm. Presto la mostra si impreziosirà anche con fotografie di altri sport, atleti ed attività fisico-motorie praticate all’interno del My Sport Sciorba per trasmettere e promuovere a tutti la Cultura del Movimento.

 

La rassegna natatoria della Sciorba, internazionale dal 1988 e inserito stabilmente nel calendario della LEN, registra a partire dal 2012 l’istituzione del Trofeo Alfredo Provenzali, assegnato all'atleta autore della migliore prestazione cronometrica assoluta, in ricordo di colui che di Nico Sapio è stato il degno erede e continuatore, grande cronista sportivo della RAI di Genova, assiduo frequentatore di questa manifestazione, voce indimenticabile dello sport in generale, ma soprattutto grande amico del nuoto e della pallanuoto. Dal 2019 si è aggiunta la Coppa Luigi Gardella, in memoria dello storico presidente del Genova Nuoto e ideatore del Trofeo Nico Sapio: è assegnata alla società vincitrice della classifica sommatoria Esordienti A e Ragazzi.  Da quest'anno verrà inoltre assegnato un premio intitolato a Francesco "Gino" Saverino dedicato all'allenatore della squadra prima classificata nella sommatoria dei tre giorni della competizione.  

LA STORIA

Quarantanove anni fa nasceva a Genova il TROFEO NICO SAPIO. Allora una piccola rassegna giovanile a carattere regionale, per ricordare la figura del cronista genovese tragicamente scomparso il 28 gennaio 1966 nella tragedia aerea di Brema, nella quale persero la vita anche sette nuotatori della Nazionale italiana dell'epoca e l'allenatore Paolo Costoli.

La tragedia di Brema rappresenta l’evento storico più tragico per il nuoto italiano, avvenuto 17 anni dopo l’altra cruenta disgrazia dello sport nazionale: la scomparsa dei calciatori del Torino nell’incidente di Superga.

Un triste evento, il cui ricordo è sempre vivo nonostante risalga a 48 anni fa. Ma fin dai primi tempi la sua rievocazione è stata legata sempre al ricordo degli atleti scomparsi, abbastanza spesso a quello dell'allenatore, quasi mai a quello del giornalista perito al loro seguito nell'esercizio delle sue funzioni professionali. Per colmare questa lacuna, indubbiamente involontaria ma altrettanto certamente ingiusta, 8 anni dopo si è deciso, a Genova, di intestargli una manifestazione.

In partenza si trattava di una rassegna giovanile a livello regionale, che veniva sottotitolata "criterium giovanile di nuoto". Col tempo la manifestazione ha allargato i propri orizzonti a tutto il territorio nazionale e successivamente ha ulteriormente incrementato il proprio tasso tecnico, eliminando il limite superiore di età. Portata a livello assoluto, ha visto aumentare progressivamente l'interesse delle Società di ogni parte d'Italia, divenendo un appuntamento quasi obbligato nei programmi stagionali di molti club. Nel 1988 il Trofeo Nico Sapio è diventato internazionale.

MOSTRA FOTOGRAFICA PERMANENTE DI MASSIMO LOVATI 

Non solo fotografie appese ad una parete, bensì, momenti di Sport, di Cultura dello Sport, emozioni di Nuoto mostrate ai frequentatori del più grande ed importante Villaggio Polisportivo a Genova ed in Liguria. La mostra, inaugurata venerdì prossimo, nel tempo si impreziosirà anche con fotografie di altri sport, atleti ed attività fisico-motorie praticate all’interno del My Sport Sciorba per trasmettere e promuovere a tutti la Cultura del Movimento.

Il noto critico Ferruccio Giromini ha scritto di Lovati:

”Molto in anticipo sui tempi, nondimeno, ben prima dell'avvento delle tecnologie digitali tanto in ripresa quanto in post-produzione, già Lovati produceva immagini mai viste prima, di grande audacia visiva e di innovativa pregnanza estetica. Ciò che le fotografie di Lovati ci regalano è un'appendice inattesa a quanto già conosciamo, un improvviso extra di realtà – un occhio in più, veggente, tra i nostri due (solo) vedenti. È grazie alla sua tecnica di fotografo, alla sua sottigliezza d'artista che vediamo l'invisibile, viviamo l'invivibile!”  

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium