/ Sport

Sport | 14 marzo 2024, 15:44

Virtus Entella, 110 anni di storia: la festa con la maglia commemorativa dedicata a Enrico Sannazzari

“Richin”, leggenda del calcio chiavarese, è stato il primo giocatore dell'Entella, contribuendo alla nascita e alla crescita della squadra con il suo gioco spettacolare e la sua leadership

Virtus Entella, 110 anni di storia: la festa con la maglia commemorativa dedicata a Enrico Sannazzari

L’Entella si appresta a festeggiare un traguardo storico: il suo 110º anniversario. Per l’occasione la società calcistica di Chiavari si prepara a una serie di eventi che coinvolgono la città e l'intera comunità.

Uno dei momenti salienti delle celebrazioni sarà il lancio del nuovo sito web ufficiale della società, seguito dalla pubblicazione di numerosi messaggi di auguri sui canali social, provenienti da figure di spicco del mondo del calcio.

Il culmine delle celebrazioni avverrà durante il match casalingo contro la Lucchese, in programma domani alle 20.45, in cui la squadra scenderà in campo indossando una maglia commemorativa dedicata a Enrico Sannazzari, la prima tessera della storia del club. Questa maglia, concepita con un design che richiama le radici dell'Entella e disponibile in tiratura limitata, rappresenta un omaggio tangibile alla storia e all'eredità del club.

Ma le celebrazioni non si limiteranno al campo di gioco. Venerdì sera al Comunale, si terrà un evento coinvolgente che vedrà la partecipazione del settore giovanile biancoceleste, delle associazioni locali e delle società sportive di Chiavari. Tra gli ospiti d'onore ci saranno il presidente della Lega Pro Matteo Marani e due calciatori che hanno segnato la storia dell'Entella, Lorenzo Staiti e Matteo Mancosu. Durante l'intervallo, il pubblico avrà anche l'opportunità di assistere a un'esibizione della Pro Chiavari, la società sportiva più antica della città. 

Inoltre il club presenterà il logo dei 110 anni, che accompagnerà tutte le attività celebrative per l'intero 2024 mentre in questi giorni alcuni edifici simbolici della città, come l'ex tribunale in Piazza Mazzini e il palazzo della Regione Liguria in piazza De Ferrari, saranno illuminati nei colori biancoceleste. 

“Buon compleanno cara Entella. Centodieci anni di storia e passione biancoceleste, di imprese epiche, di cadute e risalite - scrive in una lettera di auguri il presidente Antonio Gozzi - Di tormento ed estasi, come recitava un vecchio striscione di tanti anni fa. Siamo di fronte a una cifra troppo tonda, troppo suggestiva per fingere che sia un traguardo come gli altri.

Mi sono innamorato di te, quando da bambino salivo gli scalini del Comunale stringendo la mano a mio papà. Quindi sei diventata una di famiglia quasi per caso, ma quel giorno avevo una sola certezza: si può superare ogni ostacolo quando si è animati dalla volontà di costruire lasciando da parte divisioni, polemiche, timori. 

In questi diciassette anni ho voluto che incarnassi valori come l’etica, l’altruismo, il lavoro di squadra, la vicinanza al territorio, l’attenzione al sociale, il senso di responsabilità per la comunità, l’inclusività. La crescita a tutto tondo dei nostri ragazzi del vivaio: tecnica, valoriale, educativa e sportiva.
Hai sempre rappresentato e non smetterai mai di farlo una tifoseria appassionata, orgogliosa e resiliente, che non ha mai gettato la spugna di fronte alle avversità.

È bello oggi aprire questa scatola che custodisce tante storie, racconti, emozioni, cavalcate, avventure, aneddoti e un commovente senso di appartenenza. Un tempo lungo, e breve assieme, di tre generazioni che non hanno età ma hanno memoria, cultura, rispetto di una bandiera che sventolerà sempre, all’ingresso del Comunale, con orgoglio e fierezza”.

Tra gli auguri ricevuti in occasione di questo anniversario speciale, spicca quello del Commissario Tecnico della Nazionale italiana, Luciano Spalletti:  

“Grazie al presidente Gozzi per questa bellissima maglia. Grazie per avermi permesso di poter inserire questi colori in mezzo alla mia collezione di maglie di grandi campioni della storia del calcio - dice Spalletti - Questo è il luogo giusto per custodirla, perché per me l’Entella ha un valore veramente speciale ai fini della mia carriera e della mia passione per il calcio. L’Entella, infatti, è stata la prima squadra che mi è venuta a prendere tra i dilettanti e mi ha dato la possibilità di giocare tra i professionisti e questo non lo dimenticherò mai. 

In quel momento della mia carriera avere avuto la possibilità di scendere in campo tra i professionisti è stato come toccare con mano il paradiso, per cui, davvero grazie. Questa maglia la custodirò in maniera perfetta e la inserirò tra le maglie di questi grandi campioni perché l’Entella merita lo stesso trattamento.

Tanti auguri di buon compleanno per questi 110 anni magnifici e l’augurio da parte mia è che possiate passarne altrettanti carichi di vittorie insieme alla città di Chiavari. Una città fantastica che porto nel cuore”.

LA STORIA DI ENRICO SANNAZZARI

La sua storia calcistica inizia nei primi anni del calcio a Chiavari, dove il giovane Richin si distingueva per il suo talento e la sua generosità sul campo. Fu il primo giocatore dell'Entella, contribuendo alla nascita e alla crescita della squadra con il suo gioco spettacolare e la sua leadership.

Tuttavia, la sua carriera venne interrotta dalla Prima Guerra Mondiale, durante la quale Sannazzari fu costretto a combattere. Al termine del conflitto, tornò a giocare, ma poi improvvisamente decise di abbandonare tutto e trasferirsi in Perù senza mai rivelare il motivo di questa decisione a nessuno, nemmeno al suo stretto cugino Aldo, al quale affidò i suoi beni più preziosi.

Nonostante il suo distacco fisico, Richin mantenne sempre un legame forte con Chiavari, continuando a scrivere lettere alla sua famiglia e chiedendo notizie della sua amata Entella. Morì da anziano in Perù, ma per la sua città natale e per gli appassionati di sport, rimane una leggenda.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium