/ Attualità

Attualità | 18 maggio 2024, 08:00

Genova si scopre grazie ai Rolli Days, breve storia di un nome che non smette di incuriosire

Iniziate ieri pomeriggio, le giornate culturali attirano a ogni edizione decine di migliaia di appassionati e curiosi ma cosa vuol dire Rolli?

Genova si scopre grazie ai Rolli Days, breve storia di un nome che non smette di incuriosire

Ha preso il via ieri pomeriggio l’edizione primaverile dei Rolli Days 2024, l’attesissimo appuntamento con il patrimonio culturale di Genova capace di attirare in città migliaia di appassionati e turisti, non soltanto dall’Italia.

Lo testimonia il numero impressionante di prenotazioni, oltre trentamila quelle registrate al 15 maggio.

Una folla di visitatori, pronta a lasciarsi catturare dai tesori, spesso nascosti o poco conosciuti, della città. Un vero e proprio modo di essere di Genova, che ha fatto innamorare di sé la stampa estera in più e più occasioni tanto da essere definita dal Financial Times la ‘Gemma segreta d’Italia’.

Anche se oramai il significato della parola Rolli si è ampiamente diffuso, gli appuntamenti primaverili sono l’occasione per ricordare cosa significa questo termine.

Secondo la critica ampiamente diffusa, il termine Rolli indica i rotoli, gli elenchi in cui erano indicate le dimore patrizie delle famiglie genovesi dalla seconda metà del Cinquecento e per il secolo successivo.

Ma, si sa, gli studi proseguono e i più recenti vorrebbero che la parola Rolli sia a indicare i ruoli che questi palazzi garantivano alla Repubblica, sostituendosi alle funzioni di accoglienza e assegnando l’ospite in base all’importanza della personalità in visita in città.

Un sistema basato sulla sorte nato durante il periodo della Repubblica aristocratica fondata nel ‘500 dall’ammiraglio Andrea Doria.

Nel 2006, dei 114 palazzo che compongono i Rolli, 42 sono stati inseriti nel Patrimonio dell’umanità Unesco per la loro bellezza e per la singolare identità sociale ed economica che  inaugura l’architettura urbana di età Moderna in Europa.

Isabella Rizzitano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium