/ Videogallery

Videogallery | 11 giugno 2024, 15:56

Orientamenti Summer, un supporto nella scelta del percorso formativo: tra le novità tappe anche nell’entroterra (Video)

Ogni provincia avrà almeno due incontri, uno nel capoluogo e uno in una delle aree interne centrando così un obiettivo inserito nella strategia regionale per questi territori: si parte il 18 giugno

Orientamenti Summer, un supporto nella scelta del percorso formativo: tra le novità tappe anche nell’entroterra (Video)

“Orientamenti non va in vacanza. Orientamenti vive 365 giorni all'anno. È un evento straordinario che ha il suo momento più importante a Genova nel mese di novembre, ma tutto l'anno vive”.

Così l’assessore alla Formazione e all’Orientamento Marco Scajola presenta Orientamenti Summer, l’evento organizzato da Regione Liguria che dall’8 giugno all’11 luglio farà il giro della regione per sostenere gli studenti e i loro genitori nella scelta del miglior percorso formativo post scuole medie. 

“Orientamenti Summer ha nove date - aggiunge Scajola - Mi fa piacere che oltre alle città capoluogo, quindi Imperia, Savona, Genova e Spezia, saremo anche nell'entroterra. Andremo nell'entroterra perché è giusto che ci sia un confronto anche con le scuole nell'entroterra per parlare con le famiglie e coi giovani che vivono nel nostro territorio.

Saranno nove incontri nei quali le famiglie e i ragazzi potranno incontrare degli esperti, esperti nell'ambito ovviamente del settore scolastico, anche universitario, potranno trovare esperti anche di quelle scienze umane che potranno anche indicare, suggerire ai ragazzi ma anche ovviamente ai genitori quale percorso meglio intraprendere per i propri figli in base alle proprie attitudini e in base alle proprie caratteristiche. Vuole essere quindi un lavoro a 360 gradi, un vero e proprio sostegno alle famiglie”. 

Sono già oltre 500 gli iscritti con possibilità di registrarsi aperta fino al giorno della tappa, incluso, al sito: www.orientamenti.regione.liguria.it.

Ogni provincia avrà almeno due incontri, uno nel capoluogo e uno in una delle aree interne centrando così un obiettivo inserito nella strategia regionale per questi territori, ovvero l'organizzazione di grandi eventi formativi. Tre quelle del genovese con: Genova, Busalla e Sestri Levante. 

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno alle ore 18.

Questo l'elenco completo:

18 giugno – Imperia, 25 giugno – Pieve di Teco, 26 giugno – Savona, 28 giugno – Brugnato, 1 luglio – Genova, 2 luglio – Busalla, 4 luglio – Sestri Levante, 8 luglio – La Spezia, 11 luglio – Calizzano.

Durante le tappe di Imperia, Savona, Busalla, Genova, Sestri Levante e La Spezia, alle ore 17, alle attività suddette previste da Orientamenti Summer si aggiungeranno quelle dell’Università di Genova per rispondere alla domanda: “Cosa fare dopo le superiori?”.

“Anche quest’anno Orientamenti Summer si rivolge a tutti gli studenti delle scuole medie che sono chiamati a scegliere il proprio futuro - aggiunge l’assessore regionale alla Scuola e Università Simona Ferro. - Un format virtuoso che ci permette, insieme alle innumerevoli attività portate avanti durante l’anno scolastico, di destagionalizzare il Festival di novembre. In questo modo orientiamo davvero i giovani liguri 365 giorni all’anno e lo facciamo su tutto il territorio, dal momento che queste tappe interesseranno da vicino tanti luoghi dell’entroterra. Mi piace sottolineare come in questa edizione si sia scelto di parlare anche ai ragazzi degli istituti superiori, grazie alla collaborazione con l’Università di Genova, per dare anche a loro un prezioso aiuto nella scelta del percorso accademico e professionale. La Liguria negli ultimi 10 anni è cresciuta esponenzialmente e crescerà ancora, ma per farlo ha bisogno soprattutto dell’apporto dei suoi giovani. Per questo crediamo che sia fondamentale aiutarli a coltivare i propri talenti e inseguire i propri sogni”.

Sono ragazzi delle seconde medie che quindi dovranno nei prossimi mesi scegliere quale percorso prendere terminate le scuole dell’obbligo - conclude Scajola - E noi mettiamo per la prima volta al centro tutti i percorsi formativi perché al di là delle scuole classiche che si possono intraprendere una volta finite le scuole medie, c'è anche un mondo di formazione, di possibilità, di opportunità che i nostri ragazzi, le nostre famiglie, i genitori devono conoscere per poi serenamente fare le proprie scelte.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium