/ Attualità

Attualità | 29 gennaio 2020, 14:36

In arrivo le iniziative speciali in occasione del 7° compleanno di "MySport" al servizio di 'Piscine Sciorba'

L’amministratore Fondelli: "Vorremmo creare un complesso di palestre con corsi e sale per la riabilitazione degne della struttura in modo da completare l’offerta sportiva"

In arrivo le iniziative speciali in occasione del 7° compleanno di "MySport" al servizio di 'Piscine Sciorba'

“MySport” festeggia 7 anni al servizio dell’utenza di ‘Piscine Sciorba’, è dal 1° febbraio 2013 che il consorzio genovese presieduto da Enzo Barlocco e comprendente otto società sportive genovesi gestisce l’impianto di via Adamoli 57: un compleanno davvero speciale che sarà celebrato l’1, 2 e 3 febbraio.

Oltre quattro milioni investiti per lavori di ammodernamento e attività di manutenzione: in primis, la tecnologia per il risparmio energetico, poi una serie di strutture atte a rendere l’impianto più accogliente: dal nuovo ‘Pro shop’ al rinnovato bistrot aperto tutto l’anno, ai giochi gonfiabili ‘Wi bit’, alle attrezzature che rendono più accessibile la vasca per i disabili. Naturalmente con l’attenzione rivolta anche alle strutture primarie come il tetto, le gradinate e le vetrate sottoposte a movimentazione. Oggi Sciorba accoglie mediamente mille frequentatori giornalieri e nelle sue vasche si svolgono oltre 140 eventi all’anno: due organizzati direttamente da MySport, come il trofeo Nico Sapio e i Campionati italiani di sincro Propaganda, gli altri dalle Federazioni e dalle società sportive alle quali My Sport mette a disposizione i propri servizi. Il cuore di MySport resta la Scuola nuoto al servizio di migliaia di famiglie genovesi mentre il centro estivo è il fiore all’occhiello di MySport village all’interno del quale spiccano progetti culturali come “Mens sana” e dedicati ai più piccoli come ‘Acquastorie’.

“Se ripenso al primo giorno sottovasca – dice l’amministratore unico Massimo Fondelli – ricordo d’essermi perso nei meandri degli impianti nel mi sembrava enorme, infinita, non riuscivo a capirne il verso. L’impianto per sua natura necessita di continue manutenzioni e, dalla nostra analisi, avrebbe ancora bisogno di molti investimenti. Noi abbiamo nel cassetto anche progetti per migliorare ed implementare la struttura e renderla sempre di più al passo coi tempi: vorremmo creare un complesso di palestre con corsi e sale per la riabilitazione degne della struttura in modo da completare l’offerta sportiva. Ci piacerebbe anche rifare gli spogliatoi ammodernandoli e rendendoli più accoglienti; festeggeremo i prossimi compleanni, l’ultimo sarà il 1° febbraio 2023 e poi la concessione terminerà e il proseguimento della nostra attività dipenderà dall’amministrazione comunale”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium