/ Attualità

Attualità | 23 aprile 2020, 20:44

Al via presso il Matitone la consegna della seconda tranche dei buoni spesa per l'emergenza covid-19

Grazie a questi fondi, si raggiungeranno 2.900 nuclei famigliari, facendo scorrere la graduatoria delle domande raccolte entro lunedì 6 aprile, che conteggia oltre 19mila nuclei

Al via presso il Matitone la consegna della seconda tranche dei buoni spesa per l'emergenza covid-19

Oggi al Matitone è iniziata la consegna del secondo stock di buoni spesa per l'emergenza Covid-19, resa possibile grazie a 400mila euro di generose donazioni, a cui il Comune ha aggiunto altri 100 mila euro. Grazie a questi fondi, si raggiungeranno 2.900 nuclei famigliari, facendo scorrere la graduatoria delle domande raccolte entro lunedì 6 aprile, che conteggia oltre 19mila nuclei.

 

Domani le consegne proseguiranno al Matitone e in altre nove sedi individuate, una per Municipio. Non si potrà accedere liberamente: gli utenti riceveranno un appuntamento attraverso sms o email, con l'orario e la sede indicata, la più vicina alla propria residenza. Gli appuntamenti sono scaglionati ogni mezz'ora per evitare assembramenti.

 

Le sedi sono:

la Biblioteca Berio, via del Seminario 16, per il Centro Est;

i locali della Polizia Locale, in via Sampierdarena 34, per il Centro Ovest;

la scuola di San Fruttuoso, in piazza Manzoni 2, per la Bassa Valbisagno;

il centro civico di via Bobbio 215 r per l'Alta Valbisagno;

i locali della Polizia Locale di via C. Reta 3 C per la Valpolcevera;

i locali della Polizia Locale di via F Da Persico 49 r. per il Medio Ponente;

la scuola E. Valle di Salita Cappelloni 1 per il Ponente;

la scuola D. Pascoli di piazza Palermo 11 per il Medio Levante;

i locali della Polizia Locale di via Bottini 44 per il Levante.

 

Ricordiamo che sono previsti per i nuclei composti da una sola persona 100 euro, per due persone 200 euro, per nuclei composti da 3 a 5 persone 300 euro e per nuclei con più di 5 persone 400 euro. I buoni sono in tagli da 20 e sono validi fino al 31 dicembre 2020, spendibili in tutti gli esercizi commerciali convenzionati, il cui elenco è consultabile sul sito web del Comune.

 

Alla conclusione di questa fase di consegna, in lista d'attesa resteranno ancora circa 3.600 nuclei famigliari, ma la raccolta fondi lanciata dal Comune è ancora attiva, chiunque può partecipare.

 

Tutti coloro che volessero contribuire alla raccolta fondi del Comune di Genova per integrare i buoni alimentari possono farlo attraverso il seguente conto corrente - La causale da inserire è: “Emergenza coronavirus: misure urgenti di solidarietà”

Comune di Genova

via Garibaldi, 9

16124 Genova

Conto corrente n. 000100880807

presso Unicredit Spa - Genova Tesoreria Comunale

ABI 02008 - CAB 01459 - CIN T

IBAN IT 08 T 02008 01459 000100880807

BIC UNCRITMM


Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium