/ Cultura

Cultura | 09 settembre 2020, 07:30

'I mestieri dello spettacolo': ecco il nuovo progetto di Operland

L'Associazione, nata con lo scopo di avvicinare le nuove generazioni all'opera e al teatro, continua ad accompagnarvi dietro le quinte alla scoperta delle professioni dello spettacolo

'I mestieri dello spettacolo': ecco il nuovo progetto di Operland

Sembra un periodo buio per i settori cultura e spettacolo e in un certo senso lo è.

La chiusura improvvisa di istituti scolastici e teatri con la cancellazione di intere stagioni e la mancanza di un vero e proprio piano di ripartenza, ha impedito lo svolgimento di molte attività come quelle proposte da OperaLand che per diverse edizioni ha curato un progetto scuole di successo in collaborazione con il Teatro Carlo Felice di Genova.

Certamente gli spazi all'aperto hanno permesso a molti spettacoli (concerti, qualche opera e qualche balletto studiati ad hoc) di andare in scena ma cosa succederà con i teatri al chiuso? Nessuno ha una risposta definitiva e si naviga letteralmente a vista programmando comunque dei titoli e sperando che le condizioni generali permettano al settore di ripartire sul serio e ai molti lavoratori rimasti senza occupazione, di tornare sul campo.

Questo momento difficile dà però anche l'opportunità di reinventarsi mescolando i linguaggi e usando nuovi mezzi:

“Stiamo lavorando ad un nuovo progetto che rispetti la nostra mission ma si sposi bene con il periodo che stiamo vivendo. E' chiaro a tutti ormai che ancora per qualche tempo non si potrà tornare alle vecchie abitudini ma questo non vuol dire che non si possa andare avanti. Se c'è una cosa che è sopravvissuta nei secoli a qualsiasi problema è proprio il teatro. Le arti in generale non conoscono ostacoli, sono eterne, cambiano forma non sostanza.” dice la Presidente Fabiola Di Blasi.

OperaLand ha portato l’opera a scuola e la scuola all’Opera e curato altri progetti per i giovani collaborando con importanti realtà genovesi come Teatro Carlo Felice, Accademia Ligustica di Belle Arti, Liceo coreutico Gobetti, Biblioteca internazionale per ragazzi De Amicis, Associazione OperaOpera, SempreVerdi Festival, Tg dei ragazzi Tgcom24 e Istituto Chiossone per non vedenti per portare musica alle persone con disabilità.

Nonostante la situazione attuale, l'Associazione continuerà ad accompagnarvi virtualmente alla scoperta dei mestieri dello spettacolo e del magico mondo dell’opera collaborando sia con grandi nomi del settore che con artisti emergenti. Potete già trovare online sulle pagine Facebook e Instagram di OperaLand, alcuni contenuti video a cui hanno collaborato il regista e cantante Daniele Piscopo, la costumista Camilla Ruffini, il soprano Consuelo Gilardoni e altri.

Chi siamo: OperaLand nasce nel 2017 da un'idea di Fabiola Di Blasi e Luca Baracchini e cura il progetto scuole omonimo nato in seno al Teatro Carlo Felice.

L'Associazione si sta oggi evolvendo in un più ampio contenitore di idee, progetti, informazione, formazione e intrattenimento sempre comunicando in modo accessibile a tutti. Lo slogan? OperaLand: L'Italia è il Paese dell'opera.

Ci piacerebbe riuscire a connettere tra loro i professionisti e i giovani già appassionati o che si stanno avvicinando al teatro musicale, senza tralasciare un'altra nobile arte, la danza. Speriamo altresì di poter continare a collaborare con il Teatro Carlo Felice dove abbiamo instaurato un ottimo rapporto sia con le masse artistiche che tecniche.” Fabiola Di Blasi

Per contattare l'associazione, inviare un'email a info@operaland.it

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium