/ Attualità

Attualità | 26 settembre 2020, 11:10

‘Andar per Cartiere’: torna il percorso escursionistico e culturale tra Mele e Acquasanta

Appuntamento domani, domenica 27 settembre, nell’ambito della IV Giornata dei Sentieri Liguri 2020. Le prenotazioni sono aperte, nel pieno rispetto di tutte le misure anti contagio da Covid-19

‘Andar per Cartiere’: torna il percorso escursionistico e culturale tra Mele e Acquasanta

Torna anche quest’anno a Mele, ovviamente con il rispetto di tutte le prescrizioni anti contagio da Covid-19, l’interessante percorso ‘Andar per Cartiere’. L’appuntamento è fissato per domani, domenica 27 settembre, in occasione della IV Giornata dei Sentieri Liguri 2020.  

Il percorso ‘Andar per Cartiere’ è stato iscritto nel programma e si terrà dalle 9 alle 13 circa: è organizzato dal Comune di Mele, dall’Associazione inGE e dalla Proloco di Mele. L’evento fa anche parte del programma delle Giornate Europee del Patrimonio 2020, promosse dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali

“Nonostante incertezze e difficoltà riconducibili principalmente all’emergenza sanitaria - affermano gli organizzatori - anche quest’anno è stato deciso di riproporre la ‘Giornata dei Sentieri Liguri, consapevoli dell’importante ruolo che il patrimonio sentieristico e le tante attività outdoor ad esso collegate potranno avere nel rilancio del turismo, sia estero sia di prossimità, specialmente nei piccoli Comuni dell’entroterra e in luoghi meno conosciuti dal punto di vista turistico. Si tratta, in estrema sintesi, di una serie di proposte che abbiano per oggetto l’escursionismo nelle sue variegate sfaccettature, formulate in autonomia dai diversi soggetti aderenti ed organizzate in un unico calendario promosso e veicolato dal CAI Regione Liguria e dalla Regione Liguria”. 

La manifestazione s’ispira agli obiettivi della Convenzione quadro tra Regione Liguria e Club Alpino Italiano Regione Liguria per il monitoraggio, manutenzione, organizzazione e valorizzazione della Rete escursionistica della Liguria - REL ed è ricompresa tra le azioni di sensibilizzazione e divulgazione previste nell’ambito dell’Accordo operativo sottoscritto nel giugno 2016. 

I soggetti promotori sono: Club Alpino Italiano Regione Liguria e Regione Liguria, coadiuvati dal Sistema regionale dei Parchi liguri, Federazione Italiana Escursionismo, associazioni delle guide ambientali escursionistiche (AIGAE e AGAEL) e dall’Agenzia In Liguria che ne cura la diffusione. 

L’appuntamento per chi voglia partecipare ad ‘Andar per Cartiere’ è alle ore 9 di domani in località Fondocrosa (salendo verso il paese, a sinistra dell’aiuola con scritta Comune di Mele. Parcheggio tra via Fondocrosa e via Ferriera), nel Comune di Mele. La durata prevista è di quattro ore circa, compresa la visita guidata all’Oratorio. Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare i numeri 328 3046622 (Teresa) oppure 346 2455205 (Cinzia), o scrivere una mail all’indirizzo percorsi@inge-cultura.org.  

Nel pomeriggio, dopo il pranzo al sacco, è possibile completare l’escursione con la visita al Museo della Carta. Equipaggiamento: scarpe comode, cappellino, acqua. La quota di partecipazione è fissata in dieci euro per i non soci, ridotta a cinque per i soci di inGE o della Pro Loco di Mele. Supplemento di 3,50 euro per le audioguide e di 5 euro per visita al Museo della Carta e laboratorio di produzione di carta fatta a mano. 

Gli accorgimenti previsti per contenere un possibile contagio da Covid-19 sono: luogo dell’appuntamento da raggiungere con mezzi propri; numero massimo di partecipanti 15 persone; prenotazione via email all’indirizzo percorsi@inge-cultura.org; obbligo di presentarsi dotati di mascherina e gel igienizzante propri (il gel sarà disponibile, ma è importante che ognuno abbia il suo durante tutto il percorso e il pranzo al sacco); obbligo di distanziamento almeno 2 metri durante la visita; radioguide fornite per permettere il distanziamento, dotate di certificazione di sanificazione e di auricolari monouso usa e getta; spostamento verso il Museo della Carta da effettuarsi con mezzi propri. 

‘Andar per Cartiere’ è un percorso escursionistico di archeologia e patrimonio industriale lungo la ‘strada delle strasse (stracci)’, alla scoperta delle antiche fabbriche della carta. Partendo da Fondocrosa, frazione più a sud del Comune di Mele, si visita la Ferriera, con il suo agglomerato di otto antiche cartiere. Percorrendo il sentiero Ciasoa, si giunge poi a Mele, dove è possibile una visita all’oratorio di Sant’Antonio Abate con la sua cassa processionale realizzata da Anton Maria Maragliano nei primi anni del XVIII e recentemente restaurata. 

Il percorso prosegue fino a località Gallinea e poi, attraverso un bel sentiero, fino in località Gorsexio e Roverazza. Lungo il percorso saranno allestiti due punti di ristoro gratuiti e una piccola esposizione di foto e oggetti/manufatti delle antiche cartiere. Sarà possibile rispondere a quiz a risposta visibile con QRcode. 

Sulla strada del ritorno, giunti a Mele si ritorna in Fondocrosa percorrendo la vecchia crosa. Al pomeriggio è possibile la visita al Museo della carta di Acquasanta, raggiungibile con mezzi propri. I partecipanti saranno invitati a firmare in loco un documento di esonero di responsabilità. A causa di alcune frane sarà necessario percorrere un pezzo di strada statale.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium