/ Politica

Politica | 25 ottobre 2020, 12:13

Pci Genova: "L’ennesimo operaio ferito mentre lavorava in uno dei cantieri d'interesse economico nella regione in cui regnano troppe ambiguità"

"Crediamo sia necessario aprire un’indagine sugli standard di sicurezza adottati"

Pci Genova: "L’ennesimo operaio ferito mentre lavorava in uno dei cantieri d'interesse economico nella regione in cui regnano troppe ambiguità"

“L’ennesimo operaio ferito mentre lavorava in uno dei tanti cantieri di grande interesse economico nella regione in cui regnano troppe ambiguità: in passato numerosi di questi cantieri sono stati teatro d’infiltrazioni mafiose, realtà che dietro ad alcuni cavilli burocratici riescono a preservare ed aumentare il proprio potere, cancro per il nostro Paese”: è quanto si legge in una nota del Pci di Genova.

“Ma uno degli aspetti – prosegue la nota – su cui occorre fare luce sono gli standard di sicurezza che vengono esercitati su tali cantieri, la poca chiarezza sui progetti e la scarsa trasparenza verso i cittadini che vedono deturpato il territorio in cui vivono senza averne poi un reale ritorno in termini di sostenibilità dei progetti stessi, ma anzi si ritrovano spesso con opere inagibili o precarie prima e dopo la loro realizzazione”.

“Questa volta a farne le spese – aggiunge la nota – è stato un operaio ferito gravemente che sta rischiando la vita: crediamo sia necessario aprire un’indagine sugli standard di sicurezza adottati dalle realtà partecipanti a piccoli e grandi cantieri del territorio in cui spesso alcune ditte private li riducono al minimo in termini di orario di lavoro, rispetto delle regole e modalità di lavorazione”.

“Il Partito comunista italiano – conclude la nota – è al fianco del lavoratore e di tutti coloro che ogni giorno rischiano la loro vita perché qualcuno reputa più importante il profitto rispetto alla loro incolumità”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium