/ Politica

Politica | 16 aprile 2021, 12:28

Guardie giurate e operatori fiduciari chiedono il rinnovo del contratto: presidio di fronte alla Prefettura (VIDEO)

Filippini (Filcams Cgil): "Incontreremo il prefetto e rappresenteremo le istanze per il settore, ma il problema dei salari bassi riguarda tutti i lavoratori, occorre intervenire"

Guardie giurate e operatori fiduciari chiedono il rinnovo del contratto: presidio di fronte alla Prefettura (VIDEO)

Presidio questa mattina davanti alla sede della Prefettura genovese da parte dei rappresentanti sindacali di guardie giurate e operatori fiduciari, che chiedono un incontro al prefetto per mettere sul tavolo la questione dei contratti, fermi ormai da cinque anni.

"Rivendichiamo salari degni, visto che per i servizi fiduciari gli stipendi partono da 800 euro lordi, che mediamente arrivano a 930 lordi - spiega Massimo Filippini, funzionario della Filcams Cgil -. Le guardie giurate partono invece da una retribuzione 1058 per arrivare a una busta media di 1250 euro, sempre lordi. Salari indegni, insieme a una vita molto impegnativa per 365 giorni l'anno festivi compresi. Questi lavoratori collaborano con le forze dell'ordine nel garantire la sicurezza in città, controllando aeroporti, porti e stazioni ferroviarie, ad esempio.: pensiamo sia il caso di garantire un'organizzazione del lavoro più decente, che consenta a questi lavoratori una cura delle loro famiglie migliore".

"Oggi saremo ricevuti dal Prefetto, a cui rappresenteremo le nostre istanze in merito alle guardie giurate, ma il problema dei salari bassi riguarda tutti i lavoratori italiani, e su questo tema è necessario fare qualcosa", conclude il sindacalista della Filcams Cgil.

Carlo Ramoino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium