/ Cultura

Cultura | 30 aprile 2021, 10:20

La leggenda della "Casa del violino" a Scogna Sottana, in provincia di La Spezia

In un paesino nell’entroterra di La Spezia è possibile imbattersi in una famosa abitazione, difficile da trovare ma ricca di leggende e melodie paranormali

La leggenda della "Casa del violino" a Scogna Sottana, in provincia di La Spezia

Questa attrazione storica è nominata così in quanto era abitata da un noto musicista, o meglio un violinista, un grande appassionato di musica che dedicava ogni giorno della sua vita alla sua unica e vera passione.

Il giovane musicista nel corso della sua vita purtroppo si ammalò e dopo le sofferenze date da una grave e lunga malattia, morì. Dopo la sua scomparsa la casa rimase disabitata per molto tempo ma qualcosa di strano e incantevole incominciò ad accadere.

Si narra infatti che il suo violino riesca a suonare senza essere toccato da nessuno. Qui nasce la leggenda del fantasma della “Casa del Violino”. Le testimonianze arrivarono puntualmente da coloro che cercarono di andare ad abitare in quella casa, i quali raccontarono che il violino, pur essendo chiuso in una bacheca, per conservare la sua bellezza, cominciava a suonare intonando piccole e dolci melodie che cullavano le notti della “Casa del Violino”.

Solo successivamente al dolce suono dello strumento, ahimè, si udirono più volte delle urla, che vennero presto associate del fantasma del giovane violinista, che ancora “abitava” nella sua dimora.

Le testimonianze continuano e si racconta di alcuni intrepidi avventurieri che decisero di sostare in quella casa per almeno una notte, pur essendo a conoscenza della presenza insolita che gli avrebbe fatto compagnia. Quest’ultimi confermano che in quella stessa notte, hanno visto il violino uscire dalla bacheca in cui era riposto e suonare da solo.

Come spesso accade però, nella Casa del Violino non si verificarono solo episodi piacevoli; c’è chi afferma di sentire ancora oggi urla terrificanti e lamenti tutt’altro che melodici. I testimoni sostengono che nella casa ci sia non solo lo spirito del defunto musicista, ma anche delle sue ipotetiche vittime. Dunque fu un violinista o un assassino?  

Nonostante le ricerche è impossibile dare delle risposte a tutto questo, d'altronde le leggende sono tali anche per questo. L’esatta collocazione della “Casa del Violino” e la stessa località Scogna Sottana non esiste nelle carte, dunque si potrebbe supporre che si tratti di un’antica denominazione della località Scogna Inferiore, frazione di Sesta Godano. Per tale ragione l’ubicazione esatta della casa è molto difficile e occorre girovagare per le campagne alla sua ricerca. Qualcuno ci è riuscito, se per caso avete il coraggio di tentare, non esitate a inviarmi una testimonianza! 

Da segnalare, dello stesso autore di questa rubrica, la nuova pubblicazione “leggendaria” disponibile su Amazon: “Bretagna: miti misteri e leggende”.

Inoltre, tante curiosità da scoprire su “Il medioevo in 333 risposte”, oppure le storie da brividi legate alla nostra penisola: “Streghe, Diavoli e altre leggende italiane”, “Miti&Misteri della Liguria”, “Avenius” o “Il Libro delle Pandemie”, per conoscere la storia degli avvenimenti pandemici del passato prima dell’attuale Covid-19 ...

Contatti dell’autore:

Facebook: dario rigliaco autore – Instagram: dario111982 

Se sei a conoscenza di una leggenda o una storia da raccontare legata alla Liguria, e vuoi farla conoscere, oppure sei stato protagonista di una storia oscura e misteriosa, puoi scrivere all’autore che la prenderà in considerazione: dariorigliaco@gmail.com. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium