/ Attualità

Attualità | 18 maggio 2022, 18:18

Mascherine, l’appello di Toti: “Via l’obbligo nelle scuole”

“Una scelta di buonsenso”

Mascherine, l’appello di Toti: “Via l’obbligo nelle scuole”

Con il progressivo ritorno alla normalità, cresce la voglia di liberarsi delle mascherine che ci hanno accompagnato in questi due anni di pandemia. 

Nei giorni scorsi il Codacons ha depositato un ricorso al Tar del Lazio proprio contro l’obbligo delle mascherine in aula. Sul documento si evidenzia “la manifesta sproporzione del provvedimento e l’illegittima disparità di trattamento tra luoghi pubblici”.

L’obiettivo è di eliminare l’obbligo prima del termine dell’anno scolastico. Quindi il Governo deve prendere una decisione a riguardo in tempi stretti. A Roma c’è la Lega che spinge per questa misura: il leader Matteo Salvini ma anche il sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso chiedono lo stop all’obbligo.

Nella nostra regione tra i promotori dell’iniziativa c’è il presidente Giovanni Toti:

Ha deciso la scienza? - si domanda il presidente di Regione Liguria - No! Ha scelto la politica. Non ci sono evidenze scientifiche sul ruolo che le mascherine hanno avuto nel ridurre la trasmissione del contagio nelle classi”.

Il governatore porta avanti questa linea, supportato dal direttore della clinica di Malattie infettive del San Martino Matteo Bassetti che non nasconde la sua contrarietà alle mascherine in aula:

È giusto portare avanti un obbligo quando siamo sicuri che ci sia una efficacia nel ridurre la trasmissione – precisa Bassetti – Ma non è questo il caso. Non è possibile stabilire se questi dispositivi di protezione abbiano effettivamente ridotto la trasmissione del virus. Lo dico perché non c’è nessuna evidenzia scientifica che lo abbia stabilito rispetto alla vaccinazione, al lavaggio delle mani o al distanziamento”.

Dunque anche la scienza, o almeno un esponente autorevole come il professor Bassetti apre a questa soluzione. Il Covid però non è certo scomparso, nella nostra Penisola si registrano quasi 45mila nuovi positivi. La differenza tra la situazione Covid di oggi e quella di un anno fa, per esempio, è sicuramente la pericolosità della malattia.

Le parole del professor Bassetti confermano quello che sostengo: se è la politica a decidere, allora scelga il buonsenso - conclude Toti - Almeno in questo ultimo mese di lezioni, con l’estate alle porte e le giornate sempre più calde, eliminiamo l’obbligo di mascherina. Costringere i nostri ragazzi a indossarla mentre sono seduti distanziati al banco e poi lasciarli giocare insieme senza mascherina fuori dalla scuola non ha nulla a che fare con la scienza!”.

Marco Garibaldi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium