/ Attualità

Attualità | 07 agosto 2022, 13:00

Spiagge nudiste, ecco le migliori di Genova e della Liguria

Calette, angoli nascosti, mare cristallino e sole in totale libertà per questi angoli di paradiso dove godersi la natura appieno

Spiagge nudiste, ecco le migliori di Genova e della Liguria

Che la Liguria possa vantare uno dei litorali più affascinanti e suggestivi dell’Italia e del Mediterraneo oramai è un fatto conclamato.

Le spiagge liguri offrono scorci caratteristici, con tratti di costa particolari e spesso poco frequentati, dettaglio che piace a tanti, soprattutto a chi predilige prendere il sole in completa libertà.

Vediamo allora quali sono le migliori spiagge per nudisti di Genova e, perché no, della Liguria.

Partiamo dal levante genovese con Punta Baffe, uno dei luoghi più solitari e isolati.

Punta Baffe si trova a Sestri Levante: una serie di scogli bassi, circondati dal verde della macchia mediterranea per una spiaggia a cui si arriva tramite un sentiero percorribile dopo la seconda galleria in direzione di Moneglia.

Rimaniamo a Genova con una delle più note tra gli appassionati dell’abbronzatura integrale.

Si tratta della spiaggia tra Pieve Ligure e Bogliasco. A poca distanza dalla stazione, scavalcando il guard rail, si arriva a ridosso del mare con grandi massi lisci e un mare cristallino.

Anche la riserva di Portofino offre una spiaggia nudista a Punta Chiappa. Partendo da San Rocco di Camogli e percorrendo il sentiero che costeggia il mare per circa due chilometri, si arriva a Punta Chiappa con scogli dove prendere il sole e un’acqua limpida.

In provincia della Spezia, precisamente a Corniglia, si trova la spiaggia di Guvano, tra le più famose e frequentate.

Ciottoli e ghiaia grossolana per la spiaggia che ha alle spalle una parete di rocce della montagna.

Per arrivare alla spiaggia di Guvano è necessario attraversare una galleria ferroviaria dismessa e buia prima di scendere per una ripida scalinata.

Un tragitto faticoso che sarà ripagato una volta arrivati.

Suggestivo anche lo Scoglio Bianco, a Sarzana, chiamato anche Punta Bianca per il colore delle rocce.

Un sentieri si muove per la scogliera, a strapiombo sul mare, e porta a una spiaggia poco frequentata ma molto suggestiva. 

Una spiaggia raggiungibile anche in barca, un vero paradiso.

Un salto nel ponente con Piani d’Invrea, tra Varazze e Cogoleto, dove un tratto di costa è dedicato al nudismo. Un molo in cemento circondato dall’acqua limpida.

A Varigotti, tra la Torre Saracena e il promontorio di Punta Crena, dove lo stesso inizia a digradare, si trova una spiaggia nudista, raggiungibile a nuoto in dieci minuti dall’arenile principale, o a piedi dal paese tra i sentieri sterrati che attraversano la macchia mediterranea.

Nel ponente della Liguria, si trova la rinomata Galeazza. Per raggiungerla è necessario partire da Diano Marina: si parte da una strada dismessa ma percorribile a piedi o in bici. Pochi scalini per raggiungere la spiaggia di ciottoli. Una sequenza di calette e baie dove si trova il giusto spazio per ogni esigenza.

Capo Mimosa, nel golfo Dianese, è una delle spiagge per nudisti più conosciuta dai turisti.

Scogli piatti fino al mare e un bar ristorante a poca distanza fanno di questa spiaggia una delle più frequentate.

Estremo ponente, quasi al confine con la Francia, invece, si trova Capo Mortola, celebre per le sue scogliere bianche e poco frequentate: l’ideale per trovare il proprio spazio per godersi il sole in totale libertà.

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium